Archivio tag | Wanda Maximoff

Wandavision


Time Magazine

“Wandavision” è una miniserie televisiva ideata Jac Schaffer, ambienta nel MCU come sequel del film: “Avenger End Game”, ispirata ai fumetti della Marvel. Gli interpreti principali sono Elizabeth Olsen, Paul Bettany nei rispettivi ruoli di WandaMaximoff/Scarlet Witch e Visione. La serie è un omaggio alle sitcom degli anni 80/70, la serie apre la fase quattro dell’ MCU.

Per la serie televisiva Elizabeth Olsen e Paul Bettany hanno rilasciato un’intervista e in primis Elizabeth Olsen afferma che è sempre stata una fan della Marvel, ma ha sempre fatto fatica a rivedersi poi nel film, per un fatto di disagio e imbarazzo, ma questo non vuol dire che non ami il suo lavoro e inizialmente Elizabeth si sentiva un po’ la pià stupida degli eroi poichè il suo personaggio agita le braccia e crea campi d’energia che in realtà non esitono, ma questo l’ha trovato molto comico. Quando era bambina è cresciuta con Batman di Tim Burton e adorava la saga di Indiana Jones e Star Wars.
Per Paul Bettany è stata un’esperienza diversa, non era mai stato lontano dalla sua famiglia per due settimane, questo è successo perchè dovevano finire la serie il prima possibile, per lui interpretare Visione è sempre stato un ruolo straordinario e per la fase tre pensava che gli avrebbero dato il ben servito e non ha mai pensato di essere inserito questo nuovo progetto. Inoltre ha spiegato che “Wandavision” è una sorta di omaggio alle sitcom e girata da Matt Scharkman e Jess Hall sono stati capaci di saltare ad un genere all’altro ad ogni puntata in quanto la serie è come un puzzle che puntata dopo puntata ogni cosa va al suo posto. Non è molta la differenza tra film e serie anche perchè tutto è connesso fra loro e la qualità è praticamente identica, ma è interessante che è stata girata con questa tipologia di format. Hanno girato il primo espisodio in due giorni e prevedeva la presenza del pubblico, ma l’idea venne sostuita dalle sole voci, tranne il primo che venne girata con il pubblico vero. I primi due episodi vennero girati in bianco e nero con la troupe che indossava i vestiti di scena, allo stesso stesso tempo è stato fatto cosi per il secondo episodio, per i primi due episodi è stato “usato” lo stesso regista cosi hanno lavorato più velocemente, in pratica è come se avessero girato un unico film e poi l’ hanno tagliato.

UN PROGETTO DIVERSO
L’idea della sitcom ambientata in una periferia si riferisce a Visione e alla miniserie del 2016 scritta da Tom King nella quale i protagonisti erano una famiglia di sintezoidi dove ci sono la moglie Virginia e i figli Viv e Vin.

COSTUMI
Principalmente i costumi rispecchiano la versione del fumetto e lasciano che ci siano dei colori più spenti e oscuri da quelli originali perché l’effetto del anime può essere sempre ripreso. Infatti Scarlett Witch nei fumetti porta un vestito completamente rosso, con stivali alti, un diadema appuntito, un paio di guanti lunghissimi e un mantello svolazzante.

Nei film del MCU, Wanda è interpretata da Elizabeth Olsen e ha un vestito più attuale come in “Avenger – Age of Ultron” con un vestito nero un po’ in stile gotico, nei film successivi ci hanno messo una toppa e per ricordare il lungo mantello misero un pastrano di pelle rossa e un bustino rosso abbinato con stivali in tinta e poi borchie e fibbie.
Per per Visione è la stessa versione di quello che abbiamo visto nell’MCU, con la tuta verde militare e il mantello che ha un motivo geometrico con l’innesto al collo che grazie ad una serie di “placche” risulta un’armatura invece nella versione classica ha il volto rosso con la gemma della mente al centro della fronte.

TRAMA
La storia risale a tre settimane dopo dei fatti del film “End Game”, qui vengono narrati gli eventi la storia d’amore tra Wanda Maximoff e Visione che vivono in questa cittadina paradisiaca, ma non è tutto piacevole come sembra.

PERSONAGGI
Wanda Maximoff/Scarlett Witch/Elizabeth Olsen: E’ un avenger dotata di telecinesi o telepatia per alterare la relatà. L’attrice ha affermato che avrebbe voluto essere più vicino al personaggio dei fumetti includendo anche la sua malattia mentale. La serie avrebbe avrebbe riguardato anche sui poteri di Wanda e su come si sarebbero rafforzati durante la serie, ma questo ha rafforzato anche dei lati della sua personalità come l’umorismo e la sua sfacciataggine.

Visione/Paul Bettany: E’ un sintezoide e un uno degli Avenger creato usando l’intelligenza artificiale di J.A.R.V.I.S, Ultron e la Gemma della Mente, per interpretare questo ruolo Paul Bettany si è ispirato a Dick Van Dyke e Hugh Laurie

Agnes/Katherine Hahn: è la vicina rompiscatole, chiamata anche “vicina ficcanaso”, di Wanda e Visione, ma nella sua innocenza e stupidità nasconde una grande e misterioso segreto

Monica Rambeu/Teyona Parris: E’ la figlia di Maria Rambeu e di un capitano dello S.W.O.R.D da bambina ammirava e stimava l’amica di sua madre Carol Denvers/Captain Marvel.

Darcy Lewis/Kat Dennings: è un’astrofisica che collabora con S.W.O.R.D, amica di Jane Foster e Thor

PRODUZIONE
Sviluppo
Nel Settembre del 2018 la Disney era al lavoro su più serie televisive incentrati sui vari personaggi del MCU, la rivista Variety riportò che ogni attore avrebbe interpretato il ruolo del proprio personaggio e in ogni serie inoltre, il presidente della Marvel Studios, Kevin Feige, avrebbe partecipato ad ogni serie che avrebbero prodotto, cosi vennero riportati sul set Elizabeth Olsen nei panni di Wanda Maximof e Paul Bettany nei panni di Visione e cominciarono a proporre titoli come “Vision and Scarlet Wich”.
Kevin Feige affermò che la serie di Wandavision avrebbe voluto che approfondisse il carattere e le abilità dei due personaggi e introducendo “Scarlet Witch/Wanda Maximoff” fece che le sue azioni avrebbero avuto ripecurssioni sull’intera fase 4. La serie è divisa in nove episodi della quale le prime tre puntate durano trenta minuti e sono nel formato sitcom, mentre le restanti hanno durata più lunga e hanno il format normale delle serie TV

Sceneggiatura
Kevin Feige strutturarò la serie come se Visione e Wanda fossero sposati costrundo la vicenda sul suo amore per le sitcom e come usi questo per fuggire dalla realtà. La serie è collocata dopo i fatti di Avenger: Endgame e Schaeffer e Feige presero otto sceneggiatori tra cui quattro donne tra di loro persone di colore per avere più culture con idee differenti che lavorano e più sono innovative e migliori le idee. Alcuni di questi sceneggiatori avevano già collaborato per costruire delle serie cosi usò la loro esperienza per formare un nuovo format televisivo e Schaffer spiegò che non poteva essere un film perchè non avrebbero potuto dare al a questo format un certo tipo di narrazione. Si stabilì cosi che Wanda nelle serie fosse la responsabile di una realtà fittizia e metterla in scena come un grande mistero. Infine si definì la serie come un “elaborazione del lutto e sull’accettazione del dolore” da parte di Wanda.

SPECIFICHE TECNICHE/Technical Specifications:

Mix sonoro/Sound Mix: Dolby Atmos | Dolby Digital
Colore/Bianco e Nero
Proporzioni/Aspect Ratio:
1.33: 1 (alcune scene)
1.78: 1 (alcune scene)
2.39: 1 (alcune scene)
Camera:
Lenti, Arri Alexa LF, Panavision T , Ultra Panatar, Panaspeed,
PVintage, Cooke e Fujinon Premista Arri Alexa Mini LF, Panavision T-Series, Ultra Panatar, Panaspeed, PVintage, Cooke e Fujinon Premista Lenti
Black Magic Design Pocket Cinema Camera 6K
DJI Inspire 2 Drone

Laboratorio/Laboratory: Technicolor, Hollywood (CA), USA (digital intermediate)

Formato negativo/Negative Format: Codice/Codex

Processo cinematografico/Cinematographic Process:
ARRIRAW (4.5K) (formato sorgente)
Digital Intermediate (4K) (formato master)
Panavision (anamorfico) (formato sorgente)
Ultra Panavision 70 (anamorfico) (formato sorgente)

Formato pellicola stampata/Printed Film Format: Video (UHD)

Luoghi/Location:
Atlanta, Georgia, LA, Golden Oaks, Disney Movie Ranch, Santa Clarita, Blondie Street Columbia/Warner Bros Ranch
411 North Hollywood Way, Burbanck, Griffin, Pinewood Atlanta Studios – 461 Sandy Creek Road, Fayetteville

WANDAVISION

“Wandavision” is a television miniseries conceived by Jac Schaffer, set in the MCU as a sequel to the film: “Avenger End Game”, inspired by the Marvel comics. The main performers are Elizabeth Olsen, Paul Bettany in the respective roles of WandaMaximoff / Scarlet Witch and Vision. The series is a tribute to the sitcoms of the 80s / 70s, the series opens phase four of the MCU.

For the television series Elizabeth Olsen and Paul Bettany have given an interview and first of all Elizabeth Olsen says that she has always been a fan of Marvel, but she has always struggled to see herself again in the film, due to a fact of discomfort and embarrassment, but this that doesn’t mean she doesn’t love her job and Elizabeth initially felt a little bit the dumbest of heroes as her character waves her arms and creates fields of energy that don’t really hesitate, but she found this very comical. When she was a child she grew up with Tim Burton’s Batman and she loved the Indiana Jones and Star Wars saga.
For Paul Bettany it was a different experience, he had never been away from his family for two weeks, this happened because they had to finish the series as soon as possible, for him playing Vision has always been an extraordinary role and for phase three he thought who would have given him the well-served and never thought of being included in this new project. He also explained that “Wandavision” is a sort of homage to sitcoms and shot by Matt Scharkman and Jess Hall were able to jump from one genre to another with each episode as the series is like a puzzle that episode after episode everything. goes in its place. There is not much difference between films and series also because everything is connected to each other and the quality is practically identical, but it is interesting that it was shot with this type of format. They shot the first episode in two days and it included the presence of the audience, but the idea was replaced by the voices only, except the first one which was shot with the real audience. The first two episodes were shot in black and white with the crew wearing stage clothes, at the same time it was done like this for the second episode, for the first two episodes the same director was “used” so they worked more quickly, basically it’s like they shot a single movie and then cut it.

A DIFFERENT PROJECT
The idea of the sitcom set in a suburb refers to Vision and the 2016 miniseries written by Tom King in which the protagonists were a family of syntezoids where there is his wife Virginia

COSTUMES
Mainly the costumes mirror the comic version and let there be some duller and darker colors than the original ones because the effect of the anime can always be taken over. In fact Scarlett Witch in the comics wears a completely red dress, with high boots, a pointed diadem, a pair of very long gloves and a fluttering cloak.
In the MCU films, Wanda is played by Elizabeth Olsen and has a more current outfit like in “Avenger – Age of Ultron” with a slightly gothic black dress, in later films they put a patch on it and to remember the long cloak put on a red leather overcoat and a red bustier paired with matching boots and then studs and buckles.
For per Visione it is the same version of the one we saw in the MCU, with the military green suit and the cloak that has a geometric pattern with the graft around the neck which thanks to a series of “plates” is an armor instead in the classic version has a red face with the mind gem in the center of the forehead.

PLOT
The story dates back to three weeks after the events of the movie “End Game”, here the events of the love story between Wanda Maximoff and Vision who live in this paradisiacal town are narrated, but it’s not all as pleasant as it seems.

CHARACTERS
Wanda Maximoff / Scarlett Witch / Elizabeth Olsen: She is an avenger with telekinesis or telepathy to alter reality. The actress said she would have liked to be closer to the comic book character by including her mental illness as well. The series would also have been about Wanda’s powers and how they would be strengthened throughout the series, but that also strengthened sides of her personality such as her humor and cheekiness.

Vision / Paul Bettany: He is a syntezoid and one of the Avengers created using the artificial intelligence of J.A.R.V.I.S, Ultron and the Mind Stone, to play this role Paul Bettany was inspired by Dick Van Dyke and Hugh Laurie

Agnes / Katherine Hahn: she is the nosy neighbor, also called “nosy neighbor”, of Wanda and Vision, but in her innocence and stupidity she hides a great and mysterious secret.

Monica Rambeu/Teyona Parris: E’ la figlia di Maria Rambeu e di un capitano dello S.W.O.R.D da bambina ammirava e stimava l’amica di sua madre Carol Denvers/Captain Marvel.

Darcy Lewis / Kat Dennings: is an astrophysicist who collaborates with S.W.O.R.D, friend of Jane Foster and Thor

PRODUCTION
Development
In September 2018, Disney was working on multiple television series focusing on the various characters of the MCU, Variety magazine reported that each actor would play their own character, and in each series, Marvel Studios president Kevin Feige would also participated in every series they would produce, so Elizabeth Olsen was brought back to the set as Wanda Maximof and Paul Bettany as Vision and began to offer titles like “Vision and Scarlet Wich”.
Kevin Feige stated that the Wandavision series would have wanted him to delve into the character and abilities of the two characters and by introducing “Scarlet Witch / Wanda Maximof” made his actions have repercussions on the entire phase 4. The series is divided into nine episodes of which the first three episodes last thirty minutes and are in the sitcom format, while the rest have a longer duration and have the normal format of the TV series

Film script
Kevin Feige will structure the series as if Vision and Wanda were married by building the story about his love for sitcoms and how you use that to escape reality. The series is placed after the facts of Avenger: Endgame and Schaeffer and Feige hired eight writers including four women among them people of color to have more cultures with different ideas working and the more innovative and better the ideas. Some of these writers had already collaborated to build series so he used their experience to form a new television format and Schaffer explained that it could not be a film because they could not have given a certain type of narrative to this format. It was thus established that Wanda in the series was responsible for a fictional reality and staged it as a great mystery. Eventually the series was defined as Wanda’s “grief processing and pain acceptance”.

(Fonte: Wikipedia; IMDB; “Best Movie – N1 Gennaio/January 2021”)

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: