Archivio tag | horror film

Il Labirinto Del Fauno (2006)


Il Labirinto Del Fauno” è un film spagnolo-messicano scritto e diretto da Guillermo Del Toro insieme alla “Spina Del Diavolo” fa parte di un duo di film fantastici ambientati nella guerra civile spagnola. E’ stato presentato in concorso al Festival di Cannes 2006 avendo un successo di critica oltre ad essere vincitore di tre premi oscar: miglior fotografia, miglior trucco e miglior scenografia.

TRAMA
Nella guerra civile spagnola, anno 1944, mentre Fancisco Franco ha preso il potere, alcuni ribelli non si arrendono al nuovo regime e uno di questi è posto sotto il comando dello spietato capitano Vidal che invita la moglie Carmen a partorire presso di lui, la donna porta con se la figlia Ofelia, che subendo pressioni psicologiche da parte del patrigno e rimproveri dalla madre, per il suo comportamento, Ofelia si rifugia in mondo tutto suo che infine riuscirà a “salvarla” dalla realtà che durante il corso del film si trasforma in un incubo.

PERSONAGGI PRINCIPALI
Olfelia/Ivana Baquero: E’ la figlia di Carmen, protagonista del film, che insieme alla madre si reca dal Capitano Vidal, durante la vicenda Ofelia si rinchiude in un mondo tutto suo, per scappare dalla realtà, guidata da un fauno che trova in un labirinto dietro la loro abitazione.

Il Capitano Vidal/Sergy Lòpez i Ayats: E’ uno degli spietati capitani di Francisco Franco che comanda un gruppo di ribelli che si è opposto al regime con metodi molto crudeli. Infine la cattiveria di Vidal arriva al punto di compiere un gesto estremo per salvare il suo nome e la sua vita.

Carmen/Adriana Gil: E’ la madre di Ofelia e moglie del Capitano Vidal, quando giunge da lui nella zona della ribellione comincia a rimproverare Ofelia per alcune disobbedienze e per deludere il patrigno, ma infine la sua sorte non sarà maniama tanto quella di Ofelia

Il Fauno”/Doug Jones: E’ la creatura che conduce nel labirinto Ofelia, un po’ come il bianco coniglio condusse Alice nel Paese delle Meraviglie, è una creatura alquanto misteriosa ed enigmatica tanto che Ofelia inizialmente non gli da la sua fiducia, ma ben presto Ofelia scoprirà che sarà l’unico a ridornarle la serenità

MoviePlayer

PRODUZIONE
Sviluppo

Il Fauno
La prima idea di Guillermo Del Toro, su questo personaggio, era quella di fare innamorare una donna incinta di un fauno e per il quale sacrifica suo figlio per vivere per sempre insieme a lui. Per il fauno il regista ebbe come un “sogno lucido” il quale sarebbe un sogno che avviene durante il dormiveglia.

L’uomo Pallido
Questa è ispirato ad una specie di una creatura mitologica giapponese lo yōkai, chiamato Tenome, ovvero “Occhi sulle mani”, il regista ha affermato che questa creatura rappresenta ogni male:

  • Questa scena in primo luogo è la riproduzione horror della cena del Capitano Vidal e dei suoi generali
  • la seconda ipotesi rappresenta la “combinazione tra la Chiesa Cattolica e il Fascismo” chiamato chiamato “Clerico – Fascismo”

In un’altra scena in cui Vidal picchia con una bottiglia un giovane contadino, è una scena che si ri fa a due fatti realmente accaduti al regista di quando era giovane:

Il Primo è di quando lui e i suoi amici entrarono in un super mercato e uno dei presenti si rifiutò di togliersi il cappello davanti ad un membro dell’elitè fascista spagnola cosi gli tiò un colpo con il Calcio della sua pistola che gli rubò la spesa

Il secondo in una rissa un suo amico venne colpito al volto da una bottiglia, ma che tuttavia non si ruppe e questo rimase impresso al regista

Il regista ha ripetuto più volte che la storia può avere diversi significati, ma ci sono alcuni indizi che fanno intuire allo spettatore che è reale come: la mandragora che guarisce Carmen, il gessetto con il quale disegna la porta, che Ofelia lascia sulla scrivania di Vidal, la fuga di Ofelia nel labirinto, il suo “tatuaggio” che ha Ofelia sulla spalla e il fiore che sboccia sull’albero alla fine del film.

*SPECIFICHE TECNICHE

Durata/Runtime:
1 hr 58 min (118 min)
2 hr (120 min) (Finland)
1 hr 52 min (112 min) (Toronto International) (Canada)

Sound Mix:
DTS, Dolby Digital, SDDS, Dolby Surround 7.1

Colore

Aspect Ratio: 1.85 : 1

Camera:
Arriflex 435 ES, Zeiss Ultra Prime and Variable Prime Lenses
Moviecam Compact, Zeiss Ultra Prime and Variable Prime Lenses

Laboratorio/Laboratory:
Image Film S.A., Barcelona, Spain

Film Length:
3.282 m (Portugal, 35 mm)
3.300 m (Finland)

Formato Negativo:
35 mm (Kodak Vision2 200T 5217, Vision2 500T 5218, Vision 250D 5246)

Processo Cinematografico/Cinematographic Process:
Digital Intermediate (2K) (master format)
Spherical (source format)

Printed Film Format:
35 mm
D-Cinema

Location:
El Espinar, Segovia, Castilla y León, Spain, Belchite, Zaragoza, Aragón, Sierra de Guadarrama mountain range, Madrid, Algete (studio)

PAN’S LABYRINT

“Il Labirinto Del Fauno” is a Spanish-Mexican film written and directed by Guillermo Del Toro together with the “Spina Del Diavolo” is part of a duo of fantastic films set in the Spanish Civil War. It was presented in competition at the 2006 Cannes Film Festival having a critical success as well as being the winner of three Academy Awards: Best Photography, Best Makeup and Best Set Design.

PLOT
In the Spanish Civil War, 1944, while Fancisco Franco took power, some rebels did not surrender to the new regime and one of these was placed under the command of the ruthless captain Vidal who invited his wife Carmen to give birth to him, the woman brings with her daughter Ofelia, who undergoing psychological pressure from her stepfather and reproaches from her mother for her behavior, Ofelia takes refuge in her own world that will finally be able to “save her” from the reality that during the course of the film turns into a nightmare.

THE MAIN CHARACTERS
Olfelia / Ivana Baquero: She is the daughter of Carmen, protagonist of the film, who together with her mother goes to Captain Vidal, during the affair Ofelia closes herself in a world of her own, to escape from reality, guided by a faun she finds in a labyrinth behind their home.

Captain Vidal / Sergy Lòpez i Ayats: He is one of Francisco Franco’s ruthless captains who commands a group of rebels who opposed the regime with very cruel methods. Finally, Vidal’s wickedness reaches the point of making an extreme gesture to save his name and his life.

Carmen / Adriana Gil: She is Ofelia’s mother and Captain Vidal’s wife, when she comes to him in the rebellion area she begins to scold Ofelia for some disobedience and for disappointing her stepfather, but in the end her fate will not be so bad that of Ophelia

“The Faun” / Doug Jones: It is the creature that leads Ophelia into the labyrinth, a bit like the white rabbit led Alice in Wonderland, it is a rather mysterious and enigmatic creature, so much so that Ofelia initially does not trust him, but soon Ofelia will discover that he will be the only one to restore her serenity

PRODUCTION
Development

The Faun
Guillermo Del Toro’s first idea on this character was to make a pregnant woman fall in love with a faun and for which he sacrifices her son to live forever with him. For the faun, the director had a “lucid dream” which would be a dream that occurs during half-sleep.

The Pale Man
This is inspired by a kind of Japanese mythological creature the yōkai, called Tenome, or “Eyes on the hands”, the director said that this creature represents all evil:

  • This scene is primarily a horror reproduction of Captain Vidal’s dinner and his generals.
  • The second hypothesis represents the “combination between the Catholic Church and Fascism” called called “Clerico – Fascism”

In another scene in which Vidal beats a young farmer with a bottle, it is a scene that refers to two events that really happened to the director when he was young:

The first is when he and his friends entered a super market and one of those present refused to take off his hat in front of a member of the Spanish fascist elite so he gave him a shot with the butt of his gun that stole his shopping

The second in a fight one of his friends was hit in the face by a bottle, but that nevertheless did not break and this remained impressed on the director

The director has repeated several times that the story can have different meanings, but there are some clues that make the viewer realize that it is real like: the mandrake that heals Carmen, the chalk with which he draws the door, which Ofelia leaves on the desk of Vidal, Ofelia’s escape into the labyrinth, her “tattoo” that Ofelia has on her shoulder and the flower that blooms on the tree at the end of the film

*TECHNICAL


Neon Demon (2016)


 

Il film di cui voglio parlarvi in questo post è uno dei film che amo di più de momento è un film molto particolare e che ha riscosso maggiormente la mia attenzione. Il film in questione è “Neon Demon” del 2016 diretto e scritto da Nicolas Widing Refn, partecipando al concorso del Festival di Cannes. Questo film vede come protagoniste Ellen Fanning, Jena Malone, Ab

by Lee, Christina Hendricks e Kenue Reeves il film ha una coproduzione internazionale fra tre stati: Francia, Danimarca e Stati Uniti, s’aggiudicò la Palma D’oro al Festival di Cannes, il terzo premio consecutivo per Refn a seguire “Drive” e “Solo Dio perdona” nel 2013.

Nicolas Widing Refn è uno dei più annoverati registi danesi insieme a Lars Von Tries, ha vinto il “Prix De la Mise en Scène” per il film “Drive” con protagonista Ryan Goslin alla 64^ edizione del Festival di Cannes, ha diretto la saga di “Pusher” con l’attore Mad Mikkelsen per poi infine girare “Valhalla Rising – il Regno di Sangue”

 

TRAMA:

la storia parla di Jesse, un’aspirante modella, che si trasferisce a Los Angeles che viene subito notata da un magnate della moda che subito ne fa la sua musa, presto la sua giovinezza e la sua bellezza vengono divorate da un gruppo di tre ragazze che faranno di tutto per ottenere ciò che ha.

PRODUZIONE:

Nel Gennaio 2005 la rivista Dazed Ha, ha pubblicato un’intervista che Refn dichiarava che il film sarebbe stato di sole donne in quanto il regista era stanco di vedere film con soli uomini violenti e che la sceneggiatura sarebbe stata ispirata alla storia di Elizabeth Bathory

CAST  PRINCIPALE:

Ellen Fanning: nel ruolo di Jesse aspirante modella e protagonista del film

Jena Malone: nel ruolo di Ruby, truccatrice

Bella Heathcote: nel ruolo di Gigi

Abbazia Lee: nel ruolo di Sarah

neondemonheader

COLONNA SONORA:

Il compositore Cliff Martinez aveva già collaborato con Nicolas W.R. per il film “Drive” e che sono simili musicalmente e ha cercato per “Neon Demon” un suono diverso e che per metà sembra un melodramma come “La Valle Delle Ombre” oppure “Texas Chain Saw Massacre”, ma la colonna sonora risultò di tipo elettronica anni ’70 – ’80. La colonna sonora venne rilasciata il 24 Giugno 2016 su download digitale per poi essere pubblicata su vinile 8 Luglio 2016 da Milano Records. Al Festival di Cannes 2016, Cliff Martinez è stato riconosciuto come miglior compositore cinematografico per la colonna sonora di “Neon Demon”.

CRITICHE E RECENSIONI

Il film ha ricevuto molte critiche da diversi siti, riviste e da diversi critici, come ad esempio il precedente film “Solo Dio Perdona” che ricevette numerose ovazioni, alla sua prima volta del Festival di Cannes. Dal sito “Rotten Tomatoes” ottenne 214 recensioni con una valutazione del  5,9/10 rilasciando una dichiarazione definendolo: “seducente ed elegante”. Su “Metacritic” ha avuto un punteggio di 51 su 100 considerando 45 recensioni miste. Il “Daily Telegraph” Robbie Collin che le da 5 stelle su 10 e dice “il film arriva sempre ad un punto cruciale” e che una che rivisitazione alla “Luis Bunuel”, il “Philadelphia Inquirer” ha definito Refn un’artista visionario e coraggioso ha definito il film un capolavoro Brutale! Rene Rodriguez del “Miami Herald” scrisse che “è inutile dire che Neon Demon manca di sostanza o che non ha niente a che vedere con la cultura o anche con la bellezza non tutti i film sono destinati ad essere come i libri, alcuni devono essere solo sperimentati, cosi le diede quattro stelle. Owen Gleiberman di “Variety” ha dato una recensione mista: “Neon Demon è una sorta di film horror.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Durata del film:  1 h 58 min (118 min)

Suono: Dolby Digital; Datasat; SDDS

Colore:  Colore

Macchina fotografica:  Arri Alexa XT Plus; Cooke Xtal Express;  Panavision C-Series e Panafocal Lenses

Laboratorio: ACT3 A / S, Danimarca

Formato negativo:  Codex ARRIRAW (3.4K)

Processo Cinematografico:  Intermedio digitale (4K) (formato master); Ambito JDC (anamorfico) (formato di origine); Panavision (anamorfico) (formato sorgente)

Formato filmato stampato:  D-Cinema

LUOGHI DELLE RIPRESE:

Los Angeles; California

 

“NEON DEMON

The movie I want to talk to in this post is one of the films I love most about momentum is a very special film that has attracted my attention. The film in question is “Neon Demon” in 2016 directed and written by Nicolas Widing Refn, attending the Cannes Film Festival.
This film features the co-production between three states: France, Denmark and the United States, as Ellen Fanning, Jena Malone, Abby Lee, Christina Hendricks and Kenue Reeves. The film has won the Palma D’oro at the Cannes Film Festival Third consecutive award for Refn to follow “Drive” and “Only God Forgive” in 2013.

Nicolas Widing Refn is one of Denmark’s biggest directors along with Lars Von Tries, won the “Prix de la Mise en Scène” for the “Drive” movie with protagonist Ryan Goslin at the 64th Cannes Film Festival, directed the saga Of “Pusher” with actor Mad Mikkelsen and then “Valhalla Rising – the Kingdom of Blood”

PLOT:
The story speaks of Jesse, an aspirational model who moves to Los Angeles that is immediately noticed by a man of fashion who immediately makes his muse, soon his youth and beauty are eaten by a group of three girls Who will do everything to get what he has.

PRODUCTION:
In January 2005, the magazine Dazed Ha published an interview that Refn stated that the film would be only women as the director was tired of watching movies with only violent men and that the screenplay would be inspired by Elizabeth Bathory’s story

MAIN CAST:
Ellen Fanning: As Jesse’s aspiring model and protagonist of the film

Jena Malone: in the role of Ruby, makeup artist

Bella Heathcote: in the role of Gigi

Abbey Lee: in the role of Sarah

 

SOUNDTRACK:

Composer Cliff Martinez had already worked with Nicolas W.R. For the “Drive” movie, which are similarly musical and has sought for “Neon Demon” a different sound and half looks like a melodrama like “The Shadows Valley” or “Texas Chain Saw Massacre”, but the soundtrack was Electronic type ’70 – ’80. The soundtrack was released on 24 June 2016 on digital download and then released on vinyl on July 8, 2016 by Milano Records. At the 2016 Cannes Film Festival, Cliff Martinez was recognized as the best film composer for the Neon Demon soundtrack.

CRITICS AND REVIEWS
The film has received criticism from several sites, magazines and critics, such as the previous “Solo God Perdona” film, which received numerous ovations at its first ever Cannes Film Festival.
From the site “Rotten Tomatoes” got 214 reviews with a rating of 5,9 / 10 releasing a statement calling it “seductive and elegant”.
On “Metacritic” it had a score of 51 out of 100 considering 45 mixed reviews. The “Daily Telegraph” Robbie Collin, who is 5 to 10 and says “the film always comes to a crucial point” and that a rewrite to “Luis Bunuel”, “Philadelphia Inquirer” called Refn a visionary artist Brave called the movie a brutal masterpiece!
Rene Rodriguez from the “Miami Herald” wrote that “it is useless to say that Neon Demon lacks substance or has nothing to do with culture or even with beauty not all films are destined to be like books, some have to be Only experimented, so he gave her four stars.
Variety’s Owen Gleiberman gave a mixed review: “Neon Demon is a horror movie.

(wikipedia; Wikipedia eng.; Imdb.com)

 

 

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: