Melancholia


1200px-Melancholia_2011

Wikipedia

E’ un film scritto e diretto da Lars Von Triers nel 2014 è un “Sci-fi – psicologico” ovvero un dramma di fantascienza, Lars Von Triers si è ispirato liberamente ad un periodo di depressione vissuto e di come le persone che soffrono di questa patologia rimangono completamente calme di fronte ad una tragedia. Il film in più “cita” un personaggio di Amleto, “Ofelia”, come anche nel dipinto di John Everett Millais nel 1852 chiamato semplicemente “Ofelia” che mostra il suicidio di essa, nella parte introduttiva che mostra da Kristen Dunst, nella parte iniziale, che si lascia trasportare dall’acqua.

Lars Von Triers è un regista e sceneggiatore danese, il quale ha avuto molti successi come “Dancer in the Dark”, “Le onde del destino” e “Dogville”

TRAMA:
Il film si apre con il preludio di “Tristano e Isotta” di R.Wagner, il film poi viene diviso in due parti: “Justine e Claire”, due sorelle molto diverse tra loro e il film racconta del loro rapporto conflittuale, mentre sullo sfondo abbiamo la minaccia del pianeta di Melancholia che viene verso la Terra.

PERSONAGGI:
Justine/Kristen Dunst: E’ una ragazza che alla prima impressione appare allegra e spensierata, ma con il proseguimento del film, che inizia con il suo matrimonio, da segni di depressione e quasi diventa angosciante.

Claire/Charlotte Gainsbourg: E’ la sorella di Justine, al contrario di quest’ultima si presenta all’apparenza molto forte e decisa di carattere, ma verso la fine del film, con la minaccia di Melancholia, sembra che inverta il suo carattere con quello della sorella

Jon/Kiefer Southland: Marito di Claire, scienziato benestante, ma con alcuni momenti di intolleranza verso Justine che non sopporta la sua fragilità, per il fatto coinvolga la moglie in tutto.

SVILUPPO DELLA SCENEGGIATURA:
Questo film è nato da una sessione terapeutica di Lars Von Tries, per la sua depressione, il terapeuta aveva detto al regista che le persone affetti da depressione agiscono in maniera più forte di fronte ai dolori, cosi Lars Von Tries pensò all’idea di una collisione di due pianeti, ovvero un film catastrofico, cosi pensò di trattare l’astrofisica in modo realistico esaminando la psiche umana durante un disastro.

TECNICHE CINEMATOGRAFICHE, FOTOGRAFICHE E SCENOGRAFIA:
Il montaggio della fotografia è iniziato il 22 Luglio e si è conclusa il 22 Settembre 2010, le riprese sono state fatte in vari posti come  Vast a Trollhattan in Svezia, gli esterni la scenografia vennero fatte nel castello di Tjoloholm e le riprese vennero fatte interamente con le telecamere Arri Alexa e Phantom, Lars Von Triers usò il suo solito stile per girare, ovvero di girare senza far fare prove agli attori

POST-PRODUZIONE:
Nel preludio iniziale si apre con il tema musicale di “Tristano e Isotta” di Richard Wagner, questa scena in particolare è ispirata al film “In Search of lost time” di Marcel Proust.

RICEZIONE: Il film ha riscosso molto critiche positive specialmente sui siti di Rotten Tomatos e su Metranic, Kristen Dunst ricevette il premio come migliore attrice al Festival di Cannes, i film inoltre vinse agli Europeen Film Awards come miglior film, miglior regia e migliori costumi.
A mio giudizio il film, descrivono il pianeta di Melancholia non sia affatto minaccioso dandogli addirittura un effetto amichevole e una bellezza suprema che si rivela alla fine ingannevole

Caratteristiche Tecniche:

Durata: 2 hr 15 min (135 min)
2 hr 10 min (130 min) (25 fps)

Sound Mix:   Dolby Digital

Color:  Colore

Proporzioni:  2,35: 1

Telecamera:
Arri Alexa, Zeiss Master Prime e Angenieux Optimo Lenses Phantom HD                             Gold, Zeiss Master Prime Lenses

Laboratorio:  Nordisk Film ShortCut

Lunghezza pellicola:   3.719 m

Processo cinematografico:
Digital Intermediate (2K) (25 fps) (formato master)
ProRes 4: 4: 4 (1080p / 25) (formato sorgente)

Formato di film stampato:  35 mm (anamorfico) (Fuji Eterna-CP 3514DI) D-Cinema

(Fonte: Wikipedia; Wikipwdia Eng.; https://www.imdb.com/title/tt1527186/)

MELANCHOLIA

It is a film written and directed by Lars Von Triers in 2014 is a “Sci-fi – psychological” or a science fiction drama, Lars Von Triers was freely inspired by a period of depression experienced and how people who suffer from this pathology remain completely calm in the face of a tragedy. The film also “cites” a character from Hamlet, “Ofelia”, as also in the painting by John Everett Millais in 1852 simply called “Ophelia” which shows the suicide of it, in the introductory part shown by Kristen Dunst, in the initial part , which lets itself be carried away by water.

Lars Von Triers is a Danish director and screenwriter, who has had many hits such as “Dancer in the Dark”, “The Waves of Destiny” and “Dogville”

PLOT:
The film opens with the prelude of “Tristano e Isotta” by R.Wagner, the film is then divided into two parts: “Justine and Claire”, two sisters very different from each other and the film tells of their relationship conflict, while on the background we have the threat of the planet of Melancholia coming towards the Earth.

CHARACTERS:
Justine / Kristen Dunst: It’s a girl who looks happy and carefree at first, but with the continuation of the film, which begins with her marriage, from signs of depression and almost becomes distressing.

Claire / Charlotte Gainsbourg: It is Justine’s sister, unlike the latter, it appears to be very strong and decisive in character, but towards the end of the film, with the threat of Melancholia, it seems that it reverses its character with that of his sister

Jon / Kiefer Southland: Claire’s husband, a well-off scientist, but with some moments of intolerance towards Justine who can not stand her frailty, because of the fact involving his wife in everything.

DEVELOPMENT OF SCREENPLAY:
This film originated from a therapeutic session of Lars Von Tries, because of his depression, the therapist told the director that people suffering from depression are acting more strongly in the face of pain, so Lars Von Tries thought of the idea of collision of two planets, or a catastrophic film, so he thought to treat astrophysics in a realistic way examining the human psyche during a disaster.

CINEMATOGRAPHIC, PHOTOGRAPHIC AND SCENOGRAPHY TECHNIQUES:
The editing of photography started on July 22nd and ended September 22nd, 2010, filming was done in various places like Vast in Trollhattan in Sweden, the exterior scenes were made in the castle of Tjoloholm and filming was done entirely with Arri Alexa and Phantom cameras, Lars Von Triers used his usual style to shoot, that is to shoot without making the actors rehearse

POST PRODUCTION:
In the opening prelude opens with the musical theme of “Tristano e Isotta” by Richard Wagner, this scene in particular is inspired by the film “In Search of Lost Time” by Marcel Proust

RECEIVING: The film has received a lot of positive criticism especially on the Rotten Tomatos and Metranic sites, Kristen Dunst received the Best Actress award at the Cannes Film Festival, the films also won the Europeen Film Awards for best film, best director and best costumes.
In my opinion, the film, describe the planet of Melancholia is not threatening at all, even giving it a friendly effect and a supreme beauty that turns out to be deceptive

Technical features:
Duration: 2 hr 15 min (135 min)
2 hr 10 min (130 min) (25 fps)

Sound Mix: Dolby Digital

Color: Color

Proportions: 2.35: 1

Camera: Arri Alexa, Zeiss Master Prime and Angenieux Optimo Lenses Phantom HD Gold, Zeiss Master Prime Lenses

Laboratory: Nordisk Film ShortCut

Film length: 3.719 m

Cinematographic process: Digital Intermediate (2K) (25 fps) (master format)
ProRes 4: 4: 4 (1080p / 25) (source format)
Printed film format: 35 mm (anamorphic) (Fuji Eterna-CP 3514DI) D-Cinema

Informazioni su Pamela

Blogger, Scrittrice Interessi: musica, Arte, lettura, cinema, fumetti

Una risposta a “Melancholia”

  1. Chef V. dice :

    Capolavoro maestoso di film😉👊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: