Archivio | ottobre 2017

I Manga


In questa categoria voglio parlavi, della prima parte, di una mia passione che è iniziata da quando ero piccola guardando i cartoni animati. Numerosi anime (cosi originariamente vengono chiamati) la maggior parte sono stati tratti da opere/storie, che in Giappone vengono considerati delle vere proprie opere d’arte, chiamati “manga” per fare riferimento ai fumetti.

I manga in Giappone sono dedicati a vari target e tematiche che non rappresentano uno stile in particolare.

MangaStoreJapan

Wikipedia

A partire dagli anni 50 il manga era uno dei settori principali dell’industria editoriale giapponese, sono principalmente stampati in bianco e nero anche se a volte contengono anche delle pagine a colori, alcuni invece sono delle riviste totalmente dedicate ai manga con contenenti più storie.

I volumi stampati sono chiamati Tankobon e la serie spesso è accompagnata da una serie animata, gli autori di manga sono chiamati Mangaka.

Etimologia:
La parola “Manga” è termine giapponese composto da due termini da “Kanji” che significa “uomo” e “Ga” che significa “immagini”. La parola fu utilizzata nel XVIII secolo con le introduzioni degli “Hokusai Manga” contenti degli schizzi del famoso Ukyo e Hokusai.

In Giappone poi la parola “Manga” significa per indicare tutti i tipi di manga in contemporanea con l’uso della parola “Anime” che sono delle animazioni tratte dai manga.

7aa5538dfde74b744e0747d285fbfc90--anime-animals-kawaii-art

La storia e le caratteristiche:
Il “fumetto” in Europa è nato come una produzione per bambini, mentre in manga sono nati e spesso raffigurati con occhi grandi e spesso con tratti infantili. L’origine di questa caratteristica risale al 1946 dal famoso autore “Osamu Tezuka” soprannominato il “Dio dei Manga” quando venne pubblicato il suo primo manga. Numerose pubblicazioni comunque presentano uno stile molto diverso dallo stile manga come “Angel Heart” e “Berserk”, la differenza tra fumetto occidentale e manga orientale sta nella modalità di narrazione, regia e impaginazione a volte il rapporto tra i personaggi.

L’impaginazione giapponese è come una gabbia e molto più larga rispetto a quella occidentale: il formato è B4 serie JIS mentre per i volumi professionali è il classico A4 come ad esempio le Doujinshi, le riviste giapponesi.

422px-Tagosaku_to_Mokube_no_Tokyo_Kenbutsu

L’occidente invece ha una schema a “gabbia” a dodici quadrati che si sviluppa in media in gruppi di sei o anche otto, come i fumetti della Disney, fanno eccezione a volte gli Shonen che hanno uno schema con più quadrati con scene più veloci.

Impaginazione e la struttura della pagina:
Il fumetto giapponese di solito si sfoglia al contrario come anche le vignette, rispetto a quello occidentale, cioè dall’ultima alla prima pagina, come anche le vignette si leggono da destra verso sinistra.

Nei corso del tempo sono cambiate e state modificate le posizioni delle vignette che inizialmente: erano in verticale, negli anni successivi vennero disposte in orizzontale che poi è quella attuale. Oltre alle vignette vengono inseriti anche delle particolarità come la sovrapposizione delle vignette creando una lettura alla occidentale, per facilitare i vari lettori, mentre la lettura giapponese non è allenato alla lettura alfabetica per facilitare il lettore occidentale alle prime armi in modo da orientarsi in questo universo di segni dove spesso colgono numerosi dettagli prima su alcuni tipi di testo e poi su altri.

Manga-ordine_di_lettura

Il manga a differenza dagli altri fumetti da molto importanza alle emozioni e all’introspezione dei personaggi, basato sullo studio delle inquadrature, le vignette possiamo dividerle in:

  • Orizzontali: Utilizzate per creare uno stacco fra le vignette e le due vignette affiancate per facilitarne la lettura, ma anche per dare una lettura più lenta, per la lettura giapponese, al contrario sarà al per l’Occidentale
  • Verticali: è il contrario delle vignette orizzontali e per l’occidente è sempre il contrario
  • Diagonali: Sono singole o combinate sono create per dare un senso di tensione emotiva oppure possono essere calanti o ascendenti a secondo dalla scena vengono usate per tranquillizzare una situazione che “precipita”
  • Vignette chiuse o aperte: Questo tipo di vignette sono quasi inesistenti nel fumetto occidentale, mentre nell’orientale sono quasi “vitali”, in quanto una vignetta vicino al Tachikiri guida il lettore verso la pagina successiva verso scene molto importanti.

    Inizialmente quando i manga venivano pubblicati, veniva fatto nella maniera occidentale, fu la Kappa Edizioni a introdurre questa nuova lettura originale cominciando con Dragon Ball per la Star Comics

I vari generi di manga sono:

Shojo: Storie dedicate ad un pubblico femminile dell’età di 10 – 11 anni, molto fra i primi amori o anche vicende tra i banchi di scuola tipo “Rossana” che il titolo originale “Il Giocattolo dei bambini”

Maho Shojo: Storie uguali allo Shojo legati alle maghette chiamate “Majokko” come Sailormoon.

Shonen: A differenza degli Shojo che è per le ragazzine e per un pubblico generalmente femminile, gli Shonen sono per un pubblico prettamente maschile e di età superiore agli 11 anni, oltre ad essere al genere più diffuso in Giappone, alcuni esempi possono essere “Dragon Ball” “Slam Dunk”.

Seinen: Sono storie dedicate ad un pubblico maschile adulto come “Berserk”

Kodomomo: Sono genere dedicati ai bambini ad esempio “Hamtaro” “Doreamon”

Josei: Storie dedicate ad un pubblico femminile più adulto, una sorta di Shojo per ragazze più grandi

Gekiga: Genere dedicato a storie generalmente drammatiche che appare come sottogenere dei Seinen o dei Josei

Mecha: E’ uno dei generi più importanti al mondo quello che ha reso popolare “Mazinga Z” in generale dove c’è la presenza di robot giganti

Meintantei: sono un sottogenere  degli Shonen e un po’ con i Seinen, una sorta di “romanzo giallo” tipo “Lupin III” o anche “Occhi di Gatto”

Romakome: E’ un sottogenere degli Shojo, ma basato sul genere delle commedia tipo “Host Club” e “Special A”

Spokon: Sono il genere di manga sportivo tipo “Holly e Benjy” o anche “Mila e Shiro”

Suiraa: Sono un sottogenere dei fantasy o anche al poliziesco tipo “Death Note”

Dojinshi: sono i manga disegnati dai fan per i fan in America vengono chiamate Fan Fiction o Fan art

 Sottogeneri:

. Kodomomo: Aniparo: parodie di altri anime spesso in stile Super-deformed;
Fantasi: storie fantasy o fantastiche

. Shojo – Josei: Maho-Shojo: storie con protagoniste donne con poteri magici
 Shojo-Ai: storie d’amore tra ragazze
Shonen – Ai: storie d’amore tra ragazzi
Ren’Ai: storie d’amore
Romakome: commedie romantiche

. Shonen – Seinen: SF: storie di fantascienza
  Mecha: storie di fantascienza incentrate sui robot
Spokon: storie sportive
 Meintantei: storie poliziesche
 Fantasy: storie fantastiche e fantasy

. Seinen – Josei: Gekiga – storie drammatiche
Gore, Kyofu o Hora: storie violente del terrore o dell’orrore
Suriraa: storie di suspanse e gialli
Hentai: storie erotiche (soft hentai) pornografiche (hard hentai)
Yaoi: erotismo/pornografia maschile
Yuri: erotismo/pornografia femminile
Rorika: erotismo/pornografia adolescenziale femminile
Shotakon: erotismo/pornografia adolescenziale maschile
Yaoi: erotismo/pornografia maschile
Yuri: erotismo/pornografia femminile
Rorika: erotismo/pornografia adolescenziale femminile
Shotakon: erotismo/pornografia adolescenziale maschile

(fonte: Wikipedia)

“MANGA

In this category I want to talk about the first part of my passion that has started since I was little looking at cartoons. Numerous souls (originally called) most have been drawn from works / stories, which in Japan are considered to be their own artworks, called “manga” to refer to comics.
The manga in Japan are dedicated to various targets and themes that do not represent a particular style.

From the 1950’s, manga was one of the main sectors of the Japanese publishing industry, mainly printed in black and white, although sometimes containing color pages; some are manga magazines that contain more stories.
Printed volumes are called Tankobon and the series is often accompanied by an animated series, manga authors are called Mangaka.

Etymology:
The word “Manga” is a Japanese term consisting of two terms from “Kanji” meaning “man” and “Ga” meaning “images”. The word was used in the 18th century with the introductions of the “Hokusai Manga” pleasing to the sketches of the famous Ukyo and Hokusai.
In Japan then the word “Manga” means to indicate all kinds of manga at the same time with the use of the word “Anime” which are manga animations.

History and features:
The “comic” in Europe was born as a production for children, while in manga they were born and often depicted with large eyes and often with infantile traits.
The origin of this feature dates back to 1946 by the famous author “Osamu Tezuka” nicknamed the “God of Manga” when his first manga was released. However, many publications have a very different style of manga style as “Angel Heart” and “Berserk”, the difference between Western and East Manga’s cartoon is in the narrative, directional and narrative mode sometimes the relationship between the characters.
Japanese layout is like a cage and much wider than the western one: the format is B4 JIS series while for professional volumes is the classic A4 such as the Doujinshi, the Japanese magazines.

The West, on the other hand, has a twelve-square “cage” scheme, which runs on average in six or even eight groups, such as Disney’s comic strips, are sometimes the Shonen shapes having a sketch with multiple squares with faster scenes .

Layout and page structure:  The Japanese cartoon usually looks like vignettes, as opposed to the western one, that is, from the last to the first page, as well as the cartoons are read from right to left.
Over the course of time, the positioning of the cartoons was changed and the initials of the cartoons were changed: they were in the vertical, in the following years they were arranged horizontally then the present one. In addition to the cartoons, special features include overlapping cartoons, creating a reading to the west, to facilitate readers, while Japanese reading is not trained in alphabetical reading to facilitate the Western reader to the first weapon in order to navigate to this universe of signs where they often carry many details first on some types of text and then on others.
The manga, unlike the other comics that are very important to the emotions and introspection of the characters, based on the study of the shots, the cartoons we can divide it into:

Horizontal: Used to create a gap between the cartoons and the two cartoons side by side to facilitate reading, but also to give a slower reading, to Japanese reading, on the contrary will be to the Western

Vertical: It is the opposite of horizontal cartoons, and the West is always the opposite

Diagonals: Single or combined are created to give a sense of emotional tension or they can be decaying or ascending to the second from the scene are used to calm a situation that “rushes”

Closed or Open Vignettes: These cartoons are almost non-existent in the western cartoon, while in the east they are almost “vital”, as a cartoon near the Tachikiri drives the reader to the next page for very important scenes.

initially when the manga was being released, it was done in the Western way, it was the Kappa Editions to introduce this new original reading starting with Dragon Ball for the Star Comics”

The various kinds of manga are:

Shojo: Stories dedicated to a female audience of 10-11 years old, many of the first love or even affair between Rossana’s school benches that the original title “The Children’s Toy”

Maho Shojo: Stories equal to the Shojo linked to the maghette called “Majokko” as Sailormoon.

Shonen: Unlike the Shojo that is for girls and for a generally female audience, the Shonen are for a masculine audience of more than 11 years old, in addition to being the most popular genre in Japan, some examples may be “Dragon Ball “” Slam Dunk “.

Seinen: They are stories dedicated to an adult male audience such as “Berserk”

Kodomomo: They are genre dedicated to children such as “Hamtaro” “Doreamon”

Josei: Stories dedicated to a more adult female audience, a sort of Shojo for older girls

Gekiga: A genre devoted to dramatic stories that looks like Seinen or Josei’s sub-genres

Mecha: It’s one of the most important genres in the world that made popular “Mazinga Z” in general where there are giant robots

Meintantei: I’m a subtitler of the Shonen and a bit with the Seinen, a kind of “yellow novel” like “Lupine III” or even “Cat Eyes”

Romakome: It is a subtitling of the Shojo, but based on the kind of comedy “Host Club” and “Special A”

Spokon: I am the kind of sports manga like “Holly and Benjy” or even “Mila and Shiro”

Suira: I’m a subtitler of fantasy or even a “Death Note”

Dojinshi: The manga-designed fans for fans in America are called Fan Fiction or Fan Art

subgenres:

. Kodomomo: Aniparo: Parodies of other souls often in Super-deformed style;
Fantasies: fantasy or fantasy stories

. Shojo – Josei: Maho-Shojo: stories with protagonists women with magical powers
Shojo-Ai: love stories among girls
Shonen – Ai: love stories among boys
Ren’Ai: love stories
Romakome: romantic comedies

. Shonen – Seinen: SF: science fiction stories
Mecha: Robotics-based science fiction stories
Spokon: sports stories
Meintanei: police stories
Fantasy: fantastic and fantasy stories

. Seinen – Josei: Gekiga – dramatic stories
Up, Kyofu or Hora: violent stories of terror or horror
Suriraa: stories of yellow and yellow
Hentai: pornographic erotic stories (soft hentai) (hard hentai)
Yaoi: eroticism / male pornography
Yuri: eroticism / female pornography
Rorika: eroticism / female teenage pornography
Shotakon: eroticism / male teenage pornography
Yaoi: eroticism / male pornography
Yuri: eroticism / female pornography
Rorika: eroticism / female teenage pornography
Shotakon: eroticism / male teenage pornography

 

 

 

 

Personaggi Paralleli


Alessa Gillespie/Sharon Da Silva – Lord Vader/Anakin Skywalker

Stavolta, per questa categoria, volevo parlarvi di due personaggi, che amo molto per la loro storia, il loro carattere e il loro stile cinematografico che li vede nei film horror e fantascienza. Questi due personaggi, sebbene pur avendo vite diverse, in particolare Anakin, appartenendo ad una saga colossale cinematografica mondiale ed essendo arrivato in un’età quasi adulta, sono molto simili nella loro nascita, giovinezza, intenzioni e “morte” prematura

Alessa Gillespie/Sharon Da Silva: Nata in West Virginia in una cittadina chiamata “Silet Hill”, fin da sei anni le vengono fatti abusi sessuali e atti bullismo a scuola per i suoi poteri sovrannaturali, come la psicocinesi che inconsciamente le permetteva di uccidere le persone. Alessa è figlia del “Dio” la “Divinità del Sole” di una setta chiamata “L’Ordine” un gruppo di fanatici religiosi, cosi la madre, Dhalia, decise di crescerla in silenzio senza un padre.

sharon-silent-hill-29982788-500-300

Fanpop

Con il passare del tempo, Kristabella Gordon maestra di scuola di Alessa, sospettava che la bambina non avesse un padre “naturale” cosi convinse Dhalia che sua figlia andava “purificata”, ovvero di far nascere il “Dio” da Alessa bruciandola viva, ma il rito venne interrotto da un improvviso distacco della pira di fuoco, bruciando completamente la cittadina di Silent Hill.

Alessa rimase in vita per miracolo, ma fu costretta a vivere in un letto d’ospedale senza poter respirare da sola, cosi giurò vendetta contro gli abitanti di Silent Hill, facendo cadere la città nel terrore fra mostri e creature sovrannaturali terrificanti che venivano annuncianti da una sirena messa in cima al campanile dalla popolazione, ma in Alessa era rimasta una parte di bontà che plasmarono in una bambina innocente e le diedero il nome di Sharon, facendola adottare da dei genitori amorevoli, Rose e Christofer Da Silva

Anakin Skywalker/Lord Dart Vader: Nato sul pianeta Tatooine,  da nove anni lavora come schiavo, per un mercante di pezzi di ricambio per droidi. Anakin cresce come un bambino buono d’animo e generoso d’animo  ed è il figlio stesso della Forza, un campo di energia generato da tutti gi esseri viventi che pervade l’universo venerato dall’Ordine dei Cavalieri Jedy, e di Shmi, semplice e umile donna del posto, viene spesso deriso per la sua giovane età per il fatto di essere un pilota già di talento.

tumblr_o9ifojvous1vyuq1lo1_500

Un giorno viene notato da Qui-gon Jinn maestro Jedy che morendo affidò il compito ad Oby Wan, suo allievo, di farle da padre e farlo diventare uno Jedy, ma una volta cresciuto, comincia a sviluppare i suoi poteri attirò l’attenzione del Cancelliere Palpatine, incognito maestro Sith che cominciò a manipolarlo tirandolo dalla sua parte, facendogli false promesse, intanto Anakin, innamorato della senatrice Amidala fin da quando era un bambino, rimase incinta, che sapendo da Oby Wan che Anakin stava intraprendendo la via dell’Lato Oscuro, decide di lasciare Anakin che lo vide come tradimento da parte sua, in quel momento preso dalla rabbia la uccise con i suoi poteri.

Oby Wan, fu costretto a sua volta a uccidere Anakin che invece, dopo un lungo duello sul pianeta di lavico di Mustafar cadde in uno dei suoi fiumi di lava e in seguito fu costretto a vivere con una maschera che gli permettesse di respirare con quasi tutto il corpo ustionato, credendo di aver perso suo figlio, giurò fedeltà al Cancelliere Palpatine ormai divenuto Imperatore, cambiando nome in Lord Darth Vader e giurò vendetta contro l’Ordine degli Jedy rimasti e l’intera Galassia.

“Alessa Gillespie/Sharon Da Silva – Lord Vader/Anakin Skywalker

This time, for this category, I wanted to talk to you about two characters that I love for their story, their character and their cinematic style that sees them in horror movies and science fiction. These two characters, although having different lives, in particular Anakin, belonging to a world-wide colossal film saga and being at an almost adulthood, are very similar in their birth, youth, intentions, and premature death

Alessa Gillespie / Sharon Da Silva: She was born in West Virginia in a town called “Silet Hill” since six years she has been subjected to sexual abuse and bullying at school for her supernatural powers, such as psychologists who unconsciously allowed her to kill her people. Alessa is the daughter of “God” the “Divinity of the Sun” of a sect called “The Order” a group of religious fanatics, so her mother, Dhalia, decided to grow it in silence without a father.
As time passed, Kristabella Gordon, a schoolmaster of Alessa, suspected that the child did not have a “natural” father so convinced Dhalia that her daughter was “purified”, or that the “God” was born from Alessa burning alive, but the ritual was interrupted by a sudden detachment of the pier of fire, completely burning the town of Silent Hill.
Alessa remained alive by miracle, but was forced to live in a hospital bed without being able to breathe alone, so he vowed revenge against the inhabitants of Silent Hill, dropping the city into the terror of monstrous monsters and supernatural creatures that were being announced by a siren placed on top of the bell tower by the people, but in Alessa was a part of goodness that emerged in an innocent little girl and gave her the name of Sharon, making her adopt by loving parents, Rose and Christofer Da Silva

Anakin Skywalker / Lord Dart Vader: Born on the planet Tatooine, for nine years he worked as a slave for a droid spare parts dealer. Anakin grows like a good-hearted, generous soul and is the very son of Strength, a field of energy generated by all the living beings that pervades the universe revered by the Order of the Knights Jedy and Shmi, simple and humble woman of the place, is often mocked for his young age by being a already talented pilot. One day he was noticed by Qui-gon Jinn master Jedy who, dying, entrusted the task of his pupil Oby Wan to make them a father and make him become a Jedy, but once he grew up he began to develop his powers attracted the attention of the Chancellor Palpatine, an incognito master Sith who began to manipulate him by pulling him on his side, making false promises, meanwhile Anakin in love with Senator Amidala since he was a child, became pregnant, knowing by Oby Wan that Anakin was embarking on the way of the Dark Side, decides to leave Anakin who saw him as a betrayal by him, at that time taken by anger killed with his powers and Oby Wan, was forced into killing Anakin, who instead, after a long duel on the Mustafar lava planet he fell into one of his lava rivers and then forced to live with a mask that would allow him to breathe with almost all the burned body, believing that he had lost his son, swore delight in Chancellor Palpatine who has now become Emperor, changing his name to Lord Darth Vader and vowing revenge against the remaining Jedy Order and the entire Galaxy.

Personaggi Paralleli


In questa parte volevo introdurre uno dei miei nuovi progetti che ho pensato ispirandomi al mondo del cinema unendola ad un’altra mia passione della quale non ho ancora parlato. Si tratta di mettere a confronto personaggi mitologici o d’arte o qualsiasi altra Arte, con i personaggi dei film. Voglio iniziare parlandovi di due personaggi a cui ultimamente mi sono legata, due personaggi che fanno parte della saga letteraria del “Trono di Spade”: Sansa Stark e Lord Belish/Dito Corto, la loro storia lo trovata molto somigliante a quella del mito di “Ade, Dio degli Inferi e Persefone”, della mitologia greca.

Sansa Stark & Lord Belish Dito Corto / Ade (Dio degli Inferi) & Persefone

“IL MITO DI PERSEFONE”

img_7393

game-of-thrones-sansa-littlefinger-kissed-by-fire

Lord Pyter Belish: della casata Belish, chiamato comunemente anche con il soprannome di “DitoCorto”, maestro del Conio, nasce su una penisola poco conosciuta chiamata Le Dita, delle Valle di Arryn, da cui deriva una parte del  suo soprannome e anche per il suo aspetto basso e gracile. Al matrimonio di Joffrey, ucciso in seguito dopo il suo banchetto, Lord Belish fa portare via Sansa, tramite Ser Dentos un attimo prima che Cersei Lannister chiamasse le guardie per arrestare lei e Tyron.

Nella parte del romanzo Lord Belish sulla barca, mentre si dirigono verso il Nido dell’Aquila offre a Sansa una parte di melograno, dopo il suo matrimonio con Lysa, tiene Sansa con se fino all’inizio dell’inverno.

Proserpine-(utdrag)

Ade/Il Re degli Inferi: Figlio di Crono insieme a Zeus e Poseidone e quando partecipò alla Titanomachia, i ciclopi fabbricarono la Kuneè, un elmo capace di dare l’invisibilità, cosi, Zeus e Poseidone, s’addentrarono nella dimora del padre Crono e gli rubarono le armi, cosi mentre Poseidone minacciava il padre con il Tridente, Zeus lo colpi con la Folgore, e si divisero il mondo in due a Zeus quello del cielo e Poseidone il Regno del mare, mentre confinarono Ade nel Regno degli Inferi.

Il “Mito di Persefone” inizia quando Ade rapisce Persefone, chiamata anche Proserpina, essendo innamorato di lei portandola giù con se agl’inferi, Zeus tentò di riconciliare Ade con Demetra, la madre di Persefone, cosi inviò Ermes/Mercurio, il messaggero degli Dei, per dirle di restituire Persefone alla madre a patto che non avesse ancora mangiato il cibo dei morti: il melograno, lei ne mangiò 6 chicchi, a questo punto Ade propose a Demetra che Persefone rimase negl’inferi tanti anni quanti chicchi avesse mangiato, cosi Persefone restò per sei mesi d’inverno agl’inferi con Ade e sei con la madre che equivalevano all’estate

(fonte: wikipedia)

Sansa Stark and Lord Baelish Ditocorto / Hades (God of the Inferior) & Persephone

“THE MYTH OF PERSEFONE”

Lord Pyter Belish: of Belish’s home, commonly called also with the nickname of “Dito Corto”, master of the Conio, is born on a little known peninsula called The Fingers of the Arryn Valley, which derives a part of his nickname and also for its low and graceful appearance. At Joffrey’s wedding, later killed after his banquet, Lord Belish takes Sansa away, through Ser Dentos a moment before Cersei Lannister calls the guards to arrest her and Tyron.

In the part of the novel Lord Belish on the boat as they head to the Nest of Aquila offers Sansa a part of pomegranate, after his marriage with Lysa, keep Sansa with it until early winter.

Hades / The King of Hells: Son of Crono together with Zeus and Poseidon, and when he participated in Titanomachia, the cyclists manufactured the Kune, a helmet capable of invisibility, so Zeus and Poseidon came into the house of Father Crono and his weapons were stolen, as Poseidon threatened his father with the Trident, Zeus struck him with the Lightning, and divided the world into two to Zeus that of heaven and Poseidon the Kingdom of the Sea, while confining Hades to the Kingdom of the Inferments.

The “Myth of Persephone” begins when Ade kidnaps Persephone, also called Proserpina, having fallen in love with her bringing it down with the inferno, Zeus attempted to reconcile Ade with Demetra, the mother of Persephone, so sent Ermes / Mercury, messenger of God, to tell her to return Persephone to her mother if he had not eaten the food of the dead yet: Pomegranate, she ate 6 grains, at this point Ade suggested to Demetra that Persephone remained as bad as he had eaten, so Persephone stayed for six months in winter with the honeycomb with Hades and six with the mother that was equivalent to the summer

 

 

Babadook (2013)


200

Se un tipo sveglio sei
e ben vedere sai
un amico speciale troverai
un amico tuo e mio
un suono tuonante
e poi tre colpi secchi
che lui è li cosi saprai
e lo vedrai se guarderai
e cosi è come si veste
è buffo non ti pare?
Se lo vedi nella tua stanza di notte
non chiuderai più occhio
presto mi toglierò
il buffo travestimento

fai attenzione a ciò che hai letto

e avrai visto cosa c’è sotto
tu più negherai e
più forte diventerò

 

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

L'importante non è ciò che siamo, ma quello in cui crediamo e io...credo nell'Amore"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: