Archivio | giugno 2017

Coco Chanel


maxresdefault1

In questa categoria voglio raccontarvi la prima parte, essendo molto lungo l’argomento, una delle mie passioni che è il mondo della moda, nel mondo cinema quando ricorrevano gli anni più luminosi di Marylin Monroe, simbolo di bellezza ed eleganza, oltre ad essere che icona cinematografica, la moda aveva preso il suo potere e una delle case di moda che ebbe molto scalpore e successo a cominciare dagli anni venti è quella di Coco Chanel che rivoluzionò l’idea e il concetto di femminilità nella cultura popolare del XX sec.

Gabrielle Bonheur Chanel, detta “Coco”, nasce il 19 Agosto 1883 a Saumur, in uno ospizio per poveri, da Henri-Albert Chanel e da Jeanne De Volle. La famiglia poco dopo si trasferì a Issoire, ma dopo la morte della moglie, Albert prese con se i figli per poi lasciarli di nuovo nella residenza della propria madre a Vichy, ma la donna non potè occuparsi dei bambini quindi vennero mandati in seguito in un’azienda agricola a lavorare.

Coco e sua sorella vennero invece date in affidamento alla congregazione delle Suore del Sacro Cuore, presso l’orfanotrofio di Aubazine e nelle sue collezioni Chanel si può notare un’influenza della vita monacale del bianco e nero che s’inspira alla tonaca delle suore.

00-holding-5-things-coco-chanel

Etienne De Balsan 

I primi anni Chanel lavorò alla bottega della “Maison Grampayre” e cominciò a lavorare in un Caffè-concerto, il soprannome “Coco” arriva dalla canzone “Qui qu’ va Coco!”, anche se dissero che abbia numerosi significati nel mondo “Chanel” e li che incontrò Etienne De Balsan che fu il suo primo amante, lui aveva 24 anni e lei 21 la loro storia d’amore durò sei anni e fu anche il suo primo finanziatore nei suoi primo lavori. Durante la loro storia Coco si trasferì nella sua residenza, nel castello di Royallieu, nel quale ospitava anche un’altra delle sue amanti, Emilienne D’alecon, che infine lo lasciò per un fantino. Etienne era un appassionato di corse di cavalli e cavalli, qui Coco imparò a cavalcare, e fu da questo che ebbe un’altra ispirazione: i pantaloni e gli stivali da cavallerizza e cravattine lavorate a maglia.

Etienne non comprendeva molto la sua voglia creativa e di lavorare, ma le permise di lavorare presso il suo appartamento a Parigi, cosi Coco iniziò la sua carriera realizzando cappellini in un’epoca dove andavano di moda i cappelli sontuosi ricoperti di piume, cosi Coco cominciò a realizzare capellini di paglia ornati da singole piume e la sua prima cliente fu proprio Emilienne e attraverso Balsan, Coco formò la sua prima clientela.

Boy Chapel e la Rue Cambon

Presso la residenza di Etienne De Balsan conobbe Boy Chapel, che fu l’amore della sua vita e lui era nell’eportazione di carbone, a differenza di Balsan, incoraggiò la passione di Chanel e finanziò il suo lavoro, andarono a vivere a Parigi anticipandole i soldi per aprire la sua boutique nella 31 Rue de Cambon.

Coco e Boy non si sposarono mai per via del via del divario sociale che c’era tra loro, cosi la mise di fronte ad un enorme decisione “il matrimonio o il lavoro” dato che lui da li a poco avrebbe sposato un’altra donna, ma Coco scelse istintivamente il lavoro.

Nel 1912 la botique era già avviata e Chanel cominciò a vendere oltre ai suoi cappellini, maglioni, gonne e qualche vestito, cosi Suzanne Orlandi indossò il primo vestito firmato Chanel intonando i suoi abiti sul beige, il blu marine, ma restò sulle tonalità principali che furono il bianco e il nero.

fallback-1280x720

Chanel.com

“Coco Chanel

In this category I want to tell you the first part, being very along the subject, one of my passions that is the world of fashion, in the cinema world when they used the brightest years of Marylin Monroe, a symbol of beauty and elegance. Fashion icon had taken its power and one of the fashion houses that had a lot of feelings and success since the 1920’s was that of Coco Chanel who revolutionized the idea and concept of femininity in popular culture of the twentieth century.

Gabrielle Bonheur Chanel, called “Coco”, was born on August 19, 1883 in Saumur, in a slaughterhouse for the poor, by Henri-Albert Chanel and Jeanne De Volle.
The family moved to Issoire shortly afterwards, but after the death of his wife, Albert took off with his children and then left them back to his mother’s residence in Vichy, but the woman could not take care of the children, so they were later sent to a Farm to work.
Coco and his sister were instead relied on the concelebration of the Sisters of the Sacred Heart, at Aubazine’s orphanage and in his Chanel collections, one can notice an influx of the monastic life of black and white that is rising to the tune of the nuns.

Etienne De Balsan

In the early years Chanel worked at the “Maison Grampayre” workshop and started working in a Concert-Café, the nickname “Coco” comes from the song “Qui qu ‘goes Coco!”, Although they said they had many meanings in the world “Chanel “And he met Etienne De Balsan who was her first lover, he was 24 and she 21 their love story lasted six years and was also her first financier in her first job.

During their history, Coco moved to his residence in Royallieu Castle, where he also housed another of his lovers, Emilienne D’alecon, who eventually left him for a jockey. Etienne was a passionate about horse racing and horses, here Coco learned to ride, and that was another inspiration: his pants and boots and knitwear knitwear.

Etienne did not understand much of his creative desire to work, but allowed her to work at her apartment in Paris, so Coco began her care by making cappellini at a time where fashionable hats filled with feathers went in fashion, so Coco began To create straw caps decorated with single feathers and his first customer was Emilienne himself and through Balsan, Chanel formed his first clientele.

 

31 (film 2016)


19642588_1613273235380883_4438985853683639379_n

Il primo segnale dell’inizio

della comprensione

si manifesta con

il desiderio di morire

(Kafka)

 

Penny Dreadful


“Ogni luce s’istinguerà
e il mondo vivrà nelle tenebre
l’aria stessa sarà pestilenziale
per l’umanità
i nostri fratelli
le creature della notte
emergeranno
e si nutriranno
tale il nostro potere
tale il nostro regno
tale il mio bacio”

La Mummia (2017)


La morte non altro che una soglia verso una nuova vita
Vivere oggi e vivere in altri modi sotto forma di regressione

(orazione egiziana alla resurrezione)

 

 

Marylin Monroe


“Hollywood è quel posto dove ti danno mille dollari per una bacio e

cinquanta centesimi per la tua anima”

tumblr_msvpj3hptt1syzau5o1_500

Grace di Monaco – 2014


Il film è basato su un anno delle vita di Grace Kelly divenuta Principessa in seguito alle nozze con il Principe Ranieri III. E’diretto da Olivier Dahan che vede come protagonisti e principali Nicole Kidman come Grace Kelly, Tim Roth come il Principe Ranieri III e Paz Vega come Maria Callas. Diretto da Olivier Dahan e scritto da Arash Amel il film apre il Festival di Cannes 2014 fuori dalla ricorrenza dell’evento.

La trama è stata molto criticata dalla famiglia Grimaldi definendola un “inutile glamour” e con delle inesattezze storiche.

Olivier Dahan è un regista e sceneggiatore francese il quale girò anche dei clip musicali per i “Cramberries” e “Zucchero” uno dei suoi successi è la “Vie En Rose” nel 2007 che ha come protagonista Marion Cottilard nei panni di Edith Piaf.

TRAMA:

La storia parla del periodo in cui Grace Kelly, appena divenuta Principessa di Monaco, si trova ad affrontare una crisi coniugale a causa del suo lavoro come attrice e si ritrova a dover decidere se rinunciare definitivamente alla sua vocazione o dedicarsi completamente al suo popolo.

CAST:

Tra il cast principale vediamo:

 Nicole Kidman come Grace Kelly, viene dal mondo del cinema,ma la sua vita cambia radicalmente quando sposa il Principe Ranieri III.

Tim Roth: come il Principe Ranieri III, severo e determinato per governare il suo popolo, appena sposato, il Principe pone dei divieti a Grace mettendola di fronte ad una grande decisione

PRODUZIONE

Le riprese del film sono iniziate in Francia nel 2012 a Parigi e Mentone, dopodiché sono proseguite in Italia prima a Grimaldi e poi a Ventimiglia e infine a Mortola presso la Villa Hambury. In seguito ottenne il permesso di girare nella piazza principale e presso il Casinò di Montecarlo, mentre nel a Gennaio nel 2013 tornò in Italia, Genova, nella famosa Galleria degli Specchi che traformarono nel Palazzo Dei Principi di Monaco.  Al film hanno anche partecipato le due eredi al Trono delle sue Sicilie, Carlo di Borbone-Le Due Sicilie.La sceneggiatura è stata scritta Arash Amel che è stata una delle scritture più apprezzate e una delle produzioni più vendute del francese Pierre-Ange Le Pogam.

LA RISPOSTA DELLA FAMIGLIA GRIMALDI

Il 16 Gennaio 2013, poco la fine della ripresa, il Principe Alberto II, la Principessa Caroline e la Principessa Stèphanie di Monaco, hanno criticato la scennegiatura del film giudicandolo impreciso con molti cambiamenti che erano stati ignorati e pertanto la famiglia insistette con il dire che questo film non era affatto una biografia.

 

INESATTEZZE STORICHE

 Nel film: il Principe Ranieri rompe ogni rapporto con la sorella dopo il suo matrimonio con Grace

Nella realtà: Ranieri ruppe ogni rapporto con la sorella nel 1953 dopo che lei tentò di farlo deporre dal trono, per il fatto che se avesse sposato l’attrice Gisèlle Pascal da lei non avrebbe avuto figli perché sterile.

Nel film: Alfred Hitchcock si reca a palazzo per parlare con lei del film “Marnie”

Nella realtà: Alfred Hitchck non si recò mai a Monaco per parlare con Grace  del film “Marnie”

DISTRIBUZIONE:

Il film inizialmente doveva uscire americane e inglesi a Marzo 2014, ma venne posticipata il 15 Maggio 2014 la stessa data che usci anche in Italia.

Luoghi di ripresa:  

Monaco, 

Genova, Liguria, Italia,

Menton, Alpes-Maritimes,

Francia, Bruxelles Parlement,

Bruxelles-Capitale, Belgio (Ufficio del principe Rainieri)

Ghent, Fiandre orientali, Fiandre, Belgio (Old Falligan Hotel)

Lint, Belgio

Parigi, Francia

AED Studios, Fiandre, Belgio (Palazzo dell’interno)

Caratteristiche tecniche:

Durata:  1 h 43 min (103 min)

Sonoro: Dolby Digital

Colore: Colore

Macchina fotografica:   Arricam LT, Panavision G-Series e Lenti Angenieux Optimo; Arricam ST, Panavision G-Series e Lenti Angenieux Optimo; Arriflex 435, Panavision G-Series e Lenti Angenieux Optimo
                                             
Processo cinematografico:  Intermedio digitale (2K) (formato master); Panavision (anamorfico) (formato sorgente)
                                                     

Formato filmato stampato:   35 mm; D-Cinema
                                                      

“Grace di Monaco

The film is based on a year of Grace Kelly’s becoming a Princess following her wedding with Prince Ranieri III. It is from Olivier Dahan who sees as protagonists and major Nicole Kidman as Grace Kelly, Tim Roth as Prince Ranieri III and Paz Vega as Maria Callas.
Directed by Olivier Dahan and written by Arash Amel, the film opens the Cannes 2014 Festival outside the event’s anniversary.
The plot was highly criticized by the Grimaldi family as a “useless glamor” and with historical inaccuracies.

Olivier Dahan is a French director and screenwriter who also made music clips for “Cramberries” and “Sugar”. One of his hits is “Vie En Rose” in 2007, featuring Marion Cottilard as Edith Piaf.

PLOT:
The story speaks of the time when Grace Kelly, who has just become Princess of Monaco, is facing a marital crisis because of her work as an actress and finds herself deciding whether to definitively renounce her vocation or dedicate completely to her people.

CAST:
Between the main cast we see:

Nicole Kidman as Grace Kelly comes from the movie world, but her life radically changes when she marries Prince Ranieri III.

Tim Roth: Like Prince Ranieri III, severely and determined to govern his just married people, the Prince sets bans on Grace by putting him in front of a big decision

PRODUCTION
Films began in France in 2012 in Paris and Menton, followed in Italy to Grimaldi and later to Ventimiglia and finally to Mortola at Villa Hambury.
He then got the permission to go to the main square and at the Casino of Monte Carlo, while in January 2013 he returned to Italy, Genoa, in the famous Mirror Gallery that trained in the Palace of Principles of Monaco.
The film also attended the two heirs at the Throne of its Sicilies, Charles of Bourbon-Le Due Sicilie.
The screenplay was written by Arash Amel, which was one of the most admired writings and one of the best selling productions of French Pierre-Ange Le Pogam.

THE ANSWER OF THE GRIMALDI FAMILY
On January 16, 2013, not long after the shooting, Prince Albert II, Princess Caroline and Princess Stèphanie of Monaco criticized the scenes of the film, judging him inaccurate with many changes that had been ignored and therefore the family insisted that This film was by no means a biography.

HISTORICAL ANSWERS

In the movie: Prince Ranieri breaks every relationship with her sister after her marriage to Grace

In reality: Ranieri broke any relationship with her sister in 1953 after she tried to put her off the throne, for if she had married actress Giselle Pascal she would not have children because she was sterile.

In the movie: Alfred Hitchcock goes to the palace to talk to her about the movie “Marnie”

In reality: Alfred Hitchck never went to Monaco to talk to Grace about the movie “Marnie”

DISTRIBUTION:
The film was originally due to go American and English in March 2014, but it was postponed on 15 May 2014 the same date that it also went out to Italy.

 

 

 

 

 

 

Il Festival di Cannes


 

Il Festival di Cannes è un evento cinematografico che si svolge verso la metà e fine Maggio per due settimane a Cannes al “Palais des Festival et des Congrès” e quest’anno il festival celebra il suo 70° anniversario il 17 – 28 Maggio. Quest’evento ha una vasta copertura dei media, garantisce alle star di mostrarsi sulla passerella, chiamata “Monteé de Marches”

Alla fine degli anni ’30 del XX sec Jean Zay, che era indignato per le ingerenze per il governo fascista italiano e quello nazista tedesco, nella selezione nella “Mostra internazionale d’arte cinematografica”di Venezia si propose a Cannes un Festival di cinema internazionale. Nel 1939, Louis Lumière accettò di presiedere la prima edizione, ma con la dichiarazione di guerra della Francia e del Regno Unito e di esso alla Germania, purtroppo la sua prima edizione effettiva fu nel 1946.

Da qual momento il Festival di Cannes divenne il più importanti tra gli eventi cinematografici insieme al “Monstra del cinema di Venezia”, e in secondo piano il “Festival Internazionale del Cinema di Berlino” e del “Festival del Film di Locarno”.

STRUTTURA DEL FESTIVAL

Selezione uffciale

la Selezione avviene in due sezioni: Il Concorso e il Certain Regard a queste si aggiungono i “fuori concorso in proiezioni speciali” il “concorso di cortometraggi” e la “Selezione di film scolastici della Cinéfondation”.

Il concorso è la parte mediatica più visibile che accoglie le opere degli autori più emergenti e quelli più affermati, il Festival è simboleggiato della “Monteé de Marche” che culmina nella chiusura della cerimonia formata dalle principali personalità cinematografiche la quale assegna i principali premi del Festival come: “La Palma d’oro” per il miglior film, il “Grand Prinx”, il “migliore interpretazione maschile e femminile”, il premio per la miglior regia, il premio per la sceneggiatura e per la giuria.

L’Un Certain Regard presenta una selezione di contenuti o di estetica per rappresentare le nuove innovazioni cinematografie, mentre il “Concorso per i cortometraggi” presenta una dozzina di essi riuniti in uno solo per infine premiarne il migliore che viene premiato con la Palma D’Oro.

Le Cannes Classic

Questa sezione si occupa delle opere ridistribuite in DVD, la quale ospita anche documentari

LE LEZIONI

A partire dal 1991 per iniziativa di Gills Jacob, si cominciò ad introdurre uno spazio per delle lezioni dedicate al mondo dello spettacolo a cominciare dalla “Lezione di Cinema”, in modo da creare degli incontri tra appassionati e i vari registi più famosi.

Nel 2003 vengono introdotte una nuova sezione oltre alle “Lezione del cinema” ovvero la “Lezione di musica” facendo cosi incontrare il pubblico i maggiori compositori musicali e infine la “Lezione d’attore” che coinvolgono anche gli attori.

PREMI

Il premio più famoso del Festival Cannes, ovvero quello che attribuiscono al Miglior Film che è la famosa Palma d’oro, di seguito ci sono:

Lungometraggi:

  • Il Grand Prinx della Giuria assegnato ai quei film che mostrano maggiore originalità o spirito di ricerca

  • Il Prix d’interprétation masculin, assegnato al miglior attore

  • Il Prix d’interprétation féminine, assegnato alla migliore attrice

  • Il Prix de la mise en scène, che è il premio alla regia

  • Il Prix du scénario, che viene assegnato al miglior sceneggiatore

  • Il Premio della Giuria

Cortometraggi:

  • La Palma d’oro del Cortometraggio

  • Il Premio della Giuria del Cortometraggio

Sélection Officielle: “Concorso e l’Uncertain Regard” “Quinzaine des Réalisateurs” e la “Settimana della Critica”

  • La Camera D’or, attribuite alla miglior opera in tutte le sezioni

  • Queer Palm, che viene attribiuto al miglior film che tratta di LGBT

VINCITORI DEL FESTIVAL DI CANNES 2017 (17 – 18 MAGGIO)

Palma d’oro 2017:  The Square di Ruben Ostlund

  • Premio del 70esimo anniversario: Nicole Kidman
  • Caméra d’or: Léonor Sarraille, Jeune Femme
  • Palma d’oro cortometraggio: Une nuite douce, Qiu Yang
  • Miglior interpretazione maschile: Joaquin Phoenix
  • Miglior interpretazione femminile: Diane Kruger
  • Prix du Jury: Loveless Andrey Zvyagintsev
  • Premio miglior regia: Sofia Coppola, L’inganno
  • Grand Prix: 120 battements par minute
  • Palma d’oro d’onore: Jeffrey Katzenberg
  • Miglior sceneggiatura: Lanthimos Yorgos, The Killing of a Sacred Deer ex aequo con Lynne Ramsay You where never really therePremi Un certain Regard Festival di Cannes 2017

PREMI UN CERTAIN REGARD DEL FESTIVAL DI CANNES 2017:

  • Premio Un certain regard: Lerd di Mohammad Rasoulof
  • Premio Miglior Attrice: Jasmine Trinca per Fortunata
  • Premio Miglior Regista: Taylor Sherida per Wind River
  • Premio per la Poesia e la Creatività: Barbara di Mathieu Amalric
  • Premio della Giuria: Las Hijas de Abril di Michel Franco

Jeffrey Katzenberg vincitore della Palma onoraria del Festival di Cannes 2017

“CANNES FESTIVAL

The Cannes Festival is a cinematic event that takes place in the middle and end of May for two weeks in Cannes at the “Palais des Festival et des Congrès” and this year the festival celebrates its 70th anniversary on May 17-28.
This event has a vast coverage of the media, giving the stars a chance to show themselves on the footbridge, called “Monte de Marches”

At the end of the 1930s Jean Zay, who was outraged by interference with the Italian Fascist government and the German Nazi government, in the selection at the “International Art Exhibition” in Venice, Cannes proposed an International Film Festival .
In 1939, Louis Lumière agreed to chair the first edition, but with the declaration of war of France and the United Kingdom and of it to Germany, unfortunately its first actual edition was in 1946.

From what moment the Cannes Festival became the most important of the film events together with the “Monstra del Cinema di Venezia”, and in the background the “Berlin International Film Festival” and the “Locarno Film Festival”.

FESTIVAL STRUCTURE

Ufficial Selection:
Selection takes place in two sections: The Contest and Certain Regard include the “Out of Competition in Special Projections” the “Short Film Contest” and the “Selection of Cinéfondation Cinema Films”.

The competition is the most visible media part that welcomes the works of the most emerging and most affirmative authors, the Festival is symbolized by the “Monte de Marche”, which culminates in the closure of the cermon formed by the major film personalities which assigns the main awards of the Festival Such as: “The Golden Palm” for Best Film, “Grand Prinx”, “Best Male and Female Interpretation”, Best Director Award, Screenplay Award and Jury Award

Un Certain Regard presents a selection of content or aesthetics to represent the new cinematic innovations, while the “Short Film Competition” presents a dozen of them gathered in one and finally rewards the best one that is rewarded with the Palma D ‘ Gold.

The Cannes Classic
This section deals with redistributed works on DVD, which also hosts documentaries

PARALLEL SECTION
International Critics Week
Quinzaine des Realisateurs
Shorts movie corner

LESSONS
Since 1991, at Gills Jacob’s initiative, a space for lectures dedicated to the world of entertainment began with the “Lesson of Cinema” in order to create encounters between fans and the most famous directors.
In 2003, a new section was introduced in addition to the “Lesson of the cinema” or “Lesson Of music “, thus meeting the audience with the greatest composers and finally the” Lesson of Actor “involving the actors.

PRIZES
The most famous prize of the Cannes Film Festival, or the one attributed to Best Film, which is the famous Golden Palm, are:

Feature films:

The Grand Jury of the Jury assigned to those films that show greater originality or spirit of research
The Interprétation Masculin Prix, awarded to the best actor
The Prize d’Interpretation féminine, awarded to the best actress
The Prix de la mise en scène, which is the prize for director
The Prix du Scénario, which is assigned to the best screenwriter
The Jury Prize

Short Films:

The Golden Palm of the Short Film
The Jury of the Short Film

Sélection Officielle: “Concorso e l’Uncertain Regard” “Quinzaine des Réalisateurs” e la “Settimana della Critica”

  • La Camera D’or, attribuite alla miglior opera in tutte le sezioni

  • Queer Palm, che viene attribuito al miglior film che tratta di LGBT

WINNERS OF CANNES FESTIVAL 2017 (17 – 18 MAY)

 

Golden Palm 2017: The Square by Ruben Ostlund

70th Anniversary Prize: Nicole Kidman
Caméra d’or: Léonor Sarraille, Jeune Femme
Golden palm short film: Une nuite douce, Qiu Yang
Best Male Interpretation: Joaquin Phoenix
Best Female Interpretation: Diane Kruger
Prix ​​du Jury: Loveless Andrey Zvyagintsev
Best Director Award: Sofia Coppola, The Deception
Grand Prix: 120 battements a minute
Palmwood of honor: Jeffrey Katzenberg
Best Screenplay: Lanthimos Yorgos, The Killing of a Sacred Deer Ex aequo with Lynne Ramsay You never really there There’s a Certain Regard Festival in Cannes 2017

I COST A CERTAIN REGARDING THE CANNES 2017 FESTIVAL:

Prize A certain respect: Lerd by Mohammad Rasoulof
Best Actress Award: Jasmine Trinca for Fortunata
Best Director Award: Taylor Sherida for Wind River
Prize for Poetry and Creativity: Barbara by Mathieu Amalric
Jury Prize: Las Hijas de Abril by Michel Franco
Jeffrey Katzenberg wins the honorary Palm of the Cannes Film Festival 2017″

Wonder Woman (film 2017)


giphy

“Non importa cosa siamo

importa in cosa crediamo e io…

credo nell’amore

Kill Bill 1


tumblr_mldhfntpox1rysniro1_500

Quando la fortuna sorride

ad una cosa turbida come la Vendetta

non è la prova solo che Dio esiste,

ma anche che stai facendo la sua volontà

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

L'importante non è ciò che siamo, ma quello in cui crediamo e io...credo nell'Amore"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: