BIANCANEVE


Con questo post voglio introdurre un altra tipo di categoria che riguarda un certo di personaggi che amo tantissimo, cominciando dalla Principessa più famosa del mondo: Biancaneve “nacque” ufficialmente nel 1812 dalla penna dei fratelli Grimm in una raccolta di loro favole “Fiabe dei bambini e del focolare” ispirato molto probabilmente al loro focolare popolare del quale erano profondi studiosi.

STORIA:

La sua storia è stata rivisitata molte volte, ma la sua storia originale, scritta dai fratelli Grimm, nel 1857 nella settima edizione. La storia inizia con la Regina, madre di Biancaneve, si punse un dito mentre cuciva e le cadde una goccia di sangue e guardando il paesaggio innevato espresse un desiderio di avere una figlia con i capelli come l’ebano, la bocca rossa come il sangue e la pelle bianca come la neve, dopo qualche anno la Regina ebbe una bambina che chiamò Biancaneve. La regina però fu colpita da una grave malattia nel darla alla luce e cosi morì, cosi il Re si risposò con una donna bellissima molto vanitosa, ossessionata dalla sua bellezza e la quale possedeva un specchio magico che interrogava abitualmente su chi fosse la “più bella” del Regno. Cosi quando anche il Re morì, la nuova Regina, gelosa della bellezza di Biancaneve la vesti di stracci e le fece fare la sguattera. Un giorno, interrogando il suo specchio magico, non ebbe la stessa risposta di sempre perché lo specchio rispose: Biancaneve. La Regina piena di rabbia chiamò un cacciatore e gli ordinò di portarla nel bosco e ucciderla e come prova le avrebbe portato i polmoni e fegato (per alcune versioni è il cuore il secondo organo). Il cacciatore però non ebbe il coraggio di uccidere la Principessa  cosi la fece fuggire nel bosco, cosi dopo aver vagato Biancaneve trovò una casetta costruita proprio nel cuore del bosco nella quale abitano 7 nani che di giorno lavoravano in una maniera di diamanti, Biancaneve trovò la casa vuota e si riposò e nutri con il vino e il cibo preparato dai nani. Quando essi ritornarono, sospettarono un intrusione, ma in seguito furono felici di ospitare la giovane Principessa che in cambio di un riparo in cambio gli propose si eseguire le faccende di casa come cucinare e rassettare la casa.

biancaneve

In cambio il cacciatore alla Regina le portò, i polmoni e il fegato di un cinghiale. La Regina contenta del lavoro del cacciatore ricominciò ad reinterrogare il suo specchio magico, ma lo specchio le riconfermò che era Biancaneve la più bella de Regno e che si trovava nella casetta dei nani. Cosi infuriata decise lei stessa di uccidere la Principessa e ci provò per tre volte, la prima cercò di stringerle al collo una cintura fino a strangolarla, la seconda facendole passare un pettine avvelenato tra i capelli, la terza e l’ultima si travestì da venditrice di frutta per donarle una mela avvelenata, solo con la mela la fanciulla riesce a cadere on uno stato di morte apparente. I nani la misero in una bara di cristallo sulla cima di una collina in mezzo al bosco.

La vegliarono fino a che un giorno passò di li un Principe che la notò e chiese ai nani se poteva portarla al suo castello in modo che tutti potessero ammirare la Principessa, durante il suo tragitto la fanciulla cadde dal suo cavallo e durante la sua caduta il boccone di mela le usci dalla bocca e cosi la Biancaneve si svegliò, la ragazza s’innamorò subito del Principe ed organizzarono subito le nozze alle quali venne invitata la matrigna di Biancaneve che della sposa non conosceva il nome, ma era stata avvertita dallo specchio che era la sposa era la più bella. Cosi alle nozze la Regina riconoscendo Biancaneve rimase impietrita, ma nel frattempo vennero messe due scarpe di metallo ad arrostire sul braciere, le quali la Regina venne costretta ad indossare e camminare fino a che non cadde morta.

Nel corso degli anni il personaggio di Biancaneve, come anche la sua storia, ebbe molte varianti e cambiamenti, la più famosa delle versioni è quella della Walt Disney:

1812:  nella prima versione diceva “La Regina voleva una bambina con i capelli con il color dell’ebano, la bocca come una rosa” a quel punto la Regia ebbe una bimba, ma con il passare del tempo la Regina Madre divenne gelosa di Biancaneve cosi chiede al cacciatore di potarle il fegato e polmoni, cosi la fanciulla si rifugia nella casetta dei sette nani, per il resto della storia la narrazione è uguale, ma con la sola differenza che è la vera madre ad essere gelosa di Biancaneve.

1819:  In questa versione l’inizio della storia è uguale, il padre si risposa e la matrigna di Biancaneve diventa gelosa di lei da quando ha 7 anni e chiede al cacciatore di ucciderla, ma quando si accorge che non è Biancaneve si traveste da merciaia e con un nastro tenta di strangolare la fanciulla, ma arrivano i nani la salvano tagliandole il nastro dai capelli, al secondo tentativo regala a Biancaneve un pettine avvelenato, ma i nani la salvano ancora, il terzo e  l’ultimo tentativo Biancaneve, già messa in guardia, la Regina si traveste da mercante di frutta e le propone una mela facendo a metà, dandole la parte avvelenata, cosi Biancaneve cadde morta per la terza volta rimando cosi per tre giorni. Cosi i nani la misero in una bara di cristallo con inciso il suo nome con lettere d’oro, un giorno passò un Principe che s’innamorò di lei e ordinò ai suoi servitori di portare la bara al castello, ma durante il tragitto la bara cadde dal carro e Biancaneve sputò il pezzo di mela che aveva nella gola, il finale è identico alle altre versioni.

POSSIBILI FONTI ATTENDIBILI ALLA REALTÀ’:

Come per alte fiabe “Biancaneve” può essere ispirato a fatti realmente accaduti, infatti nel 1986 si disse che Biancaneve fosse in realtà Maria Sophia Margaretha Catherina Von Erthal, figlia di un importante magistrato e Principe Elettore tedesco, per la sua storia.

Un’altra teoria nel 1994 videro Biancaneve come Margaretha Von Waldeck, nata a Bruxelles nel 1533, come l’amore del Re Filippo II di Spagna, che fu tolta di mezzo a ventuno anni dalla polizia segreta del Re che vedeva il loro matrimonio come un impedimento per le unioni combinate delle case regnanti.

 

SNOWHITE

With this post I want to introduce another kind of category that covers some of the characters that I love so much, starting from the most famous in the world Princess: Snow White “was born” officially in 1812 by the Brothers Grimm pen in a compilation of their stories “Tales of children and hearth “most likely inspired by their popular hearth of which were profound scholars.

HISTORY:
His story has been revised many times, but his original story, written by the Brothers Grimm, in 1857 in the seventh edition. The story begins with the Queen, mother of Snow White, she pricked her finger while she sewed and fell a drop of blood and watching the snowy landscape expressed a desire to have a daughter with hair like ebony, her mouth red like blood and skin white as snow, after a few years the Queen had a little girl named snow white. The queen, however, was struck by a serious illness in giving birth and so he died, so the King remarried a very vain beautiful woman, obsessed with her beauty and who possessed a magical mirror that routinely questioned about who was the “most beautiful “the Kingdom. So even when the King died, the new Queen, jealous of the beauty of the White robes of rags and made her do the kitchen maid. One day, questioning her magic mirror, she had not the same as always because the mirror answer replied: Snow White. Queen full of anger called a huntsman, and ordered him to take her into the woods and kill her, and as evidence would bring the lungs and liver (for some versions is the heart of the second body). The hunter, however, did not dare to kill the princess so made her escape into the woods, so after wandering Snow White found a small house built in the heart of the forest in which live seven dwarfs who worked during the day in a manner of diamonds, Snow White found the empty house and rested and fed them with the wine and the food prepared by the dwarves. When they returned, they suspected an intrusion, but later were happy to host the young princess in exchange for shelter in return offered him you do the household chores such as cooking and tidying up the house.
In exchange for the hunter to the Queen he brought her, lungs and liver of a boar. Queen happy with the work of the hunter began to rinterrogare her magic mirror, but the mirror of the Snow White was reconfirmed that the most beautiful of the Kingdom and who was in the house of the dwarfs. So angry she decided to kill the princess and tried it three times, the first tried to tighten a belt around his neck to strangle her, the second by passing a poisoned comb through his hair, the third and the last disguised himself as a seller fruit to give her a poisoned apple, alone with the girl apple can fall on a state of apparent death. The dwarves put her in a crystal coffin on top of a hill in the woods.
The vigil until a day passed of a prince that she noticed them and asked if he could bring the dwarves to his castle so that everyone could see the Princess, on its way the girl fell from his horse and during his fall on apple bite the doors of his mouth, and so the white awoke, the girl immediately fell in love with the Prince and immediately organized the wedding to which she was invited to the stepmother of Snow White that the bride did not know the name, but was warned by the mirror was the bride was the most beautiful. So the wedding the Queen recognizing Snow White was petrified, but in the meantime were put two metal shoes to roast on the brazier, which the Queen was forced to wear and walk until you dropped dead.

Over the years the character of Snow White, as well as its history, had many variations and changes, the most popular version is that of Walt Disney:

1812: in the first version said “The Queen wanted a little girl with hair the color of ebony, her mouth like a rose” at which point the Director had a child, but with the passage of time the Queen Mother became jealous of Snow White thus asks the hunter to prune the liver and lungs, so the girl takes refuge in the house of the seven dwarfs, for the rest of the story the story is the same, but with the difference that is the real mother to be jealous of Snow White.

1819: In this version, the beginning of the story is the same, the father remarries and the stepmother of Snow White becomes jealous of her since she was seven years and asks the hunter to kill her, but when he realizes that it is not Snow White dresses up as haberdasher and with a ribbon he tries to strangle the girl, but come the dwarfs save by cutting the ribbon from your hair, at the second attempt gives Snow White a poisoned comb, but the dwarves still save, the third and last attempt White, already put on guard, the Queen disguises herself as a fruit merchant and proposes making an apple in half, giving her the part poisoned, so Snow White fell down dead for the third time back so for three days. So the dwarves put her in a crystal coffin engraved with his name with golden letters, one day passed a prince who fell in love with her and ordered his servants to bring the coffin to the castle, but on the way the coffin fell off the wagon and Snow White spat the piece of apple that had in the throat, the end is identical to the other versions.

POSSIBLE RELIABLE SOURCES TO REALITY ‘:
As for high fairytale “Snow White” can be inspired by actual events, in fact in 1986 it was said that Snow White was actually Maria Sophia Margaretha Catherina Von Erthal, daughter of a prominent magistrate and German Prince Elector, for its history.
Another theory in 1994 saw Snow White as Margaretha von Waldeck, born in Brussels in 1533, as the love of King Philip II of Spain, who was out of the way to twenty years by the secret police of the King who saw their marriage as a impediment to the combined unions of the ruling houses.

(fonte:Wikipedia)

Informazioni su Pamela

Blogger,You Tuber, musicista, scrittrice,make up artist, fashionist, Cake Designer, Designer e artista generica Interessi: musica, Arte, lettura, cinema, design

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

L'importante non è ciò che siamo, ma quello in cui crediamo e io...credo nell'Amore"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Laura Imai Messina.com

Sito ufficiale di Laura Imai Messina

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: