Il Kimono


DonnaD

PARTE 2

Il “kimono” è un indumento tradizionale Giapponese che veste una forma T, che abitualmente indossano le donne nubili, la veste è divisa in varie parti e ogni componente ha una sua storia e una sua usanza:

Fuorisode: E’ fatto di seta colorata o tinta unica, che letteralmente significa “Maniche svolazzanti”: “Furi” svolazzante e “Sode” maniche. Di solito viene indossato dalle donne nubili quindi che si “mostra disponibile” al matrimonio, oltre a questo può essere indossato anche durante La Cerimonia del Tè o matrimoni di parenti stretti. Di solito i Fuorisode sono molti costosi che molto spesso vengono affittati per i suoi costi elevati.

Obi: E’ una tipica “cintura” giapponese che ha molti stili diversi e sono indossate per ingrandire, abbellire o anche sorreggere vestiti, si può indossare anche con il kimono, l’Hakama e lo Yukata. Per il kimono ha una funzione di tenere unita la veste come decorazione e principalmente è fatto di seta, il materiale con il quale vengono cuciti tutti i vestiti.

Assieme al kimono, solitamente, sono abbinate delle scarpe, simili alle infradito e anche queste sono in vari stili:

Zōri Sono calzature simili al infradito che possono essere fatte in legno, paglia di riso, stoffa, legno laccato, pelle, gomma oppure di alti materiali asiatici, la stringa che tiene unito il piede alla calzatura si chiama Hanao.

Vivere Zen

Da donna:
questi sandali da donna vengono spesso usati per le cerimonie come i matrimoni o i funerali e sono fatti in vinile.

Da uomo:
quelli da uomo sono fatti con dei materiali che assomigliano alla paglia, come tipo il polistirolo, con le suole in sughero.

UTILIZZO:
Sono utilizzati con gli abiti tradizionali giapponesi, e vengono indossati con dei appositi calzini chiamati tabi. Ci sono diversi Zōri/sandali che non vengono usati con il kimono, hanno la suola di giunco che assomiglia al materiale dei materassini tatami e vengono utilizzati con abiti da lavoro oppure con abiti occidentali o casual o anche con degli indumenti tipici giapponesi.

Altri tipi di sandali sono i Geta che sono un ibrido fra gli zoccoli e gl’infradito e sono delle calzature con una suola in legno rialzata da due tasselli tenuta sul piede con due elastici che divide l’alluce e il secondo dito. La tavoletta di legno si chiama Dai (supporto), le due stringhe in tessuto si chiamano Hanao e i due tasselli sotto la suola di legno si chiama Ha (Denti) che sono anche loro in legno che quando si muovono fanno un particolare rumore chiamato Karankoron.

Dai: Può essere rettangolare oppure ovale che è più femminile, il colore può variare dal laccato, naturale o dipinto

Ha: Anche questa parte può variare e possono esserci addirittura tre tasselli, oppure i Tengu-geta un unico tassello al centro.

Hanao: Questi lacci possono essere di vari materiali e di vari colori, il colore stampato in Giappone è molto comune, è un sandalo che può assomigliare tranquillamente anch’esso ad un infradito, questi sandali li usano di solito le Maiko, le apprendiste Geishe, che abitualmente indossano le Okobo, che sono principalmente i loro sandali tradizionali

CARATTERISTICHE:
il kimono può essere di varie taglie e vengono adattati al tessuto, il kimono è formato principalmente dal Tan che è un pezzo di stoffa lungo trentacinque centimetri e lungo undici metri mezzo, per adulti, a differenza dei lottatori di sumo che indossavano kimono su misura. I kimono moderni sono cuciti e dipinti/decorati a mano con alcune tecniche in particolare come quella dello Shibori creata con lo stencil, poi c’è quella lo Yuzen che è un tipo di tintura creata con la pasta di riso. In generale sono creati con la seta o il broccato, mentre quelli moderni con il rayon, cotone, poliestere o altre stoffe sintetiche, ma la seta comunque resta il tessuto più adatto a questo abbigliamento e le fantasie variano di stagione in stagione.

PARTI DEL KIMONO:

Il kimono è composto da varie parti, quello da donne è estremamente complesso ed è formato da prima da delle parti principali e poi da quelle formali che riflettono l’età della persona, il suo stato civile e la formalità dell’occasione.

Parti principali universali:

Doura: la federa esterna
Eri: il colletto
Fuki: l’orlo principale
Furi: la parte della manica sotto il foro del braccio
Maemigoro: il pannello anteriore principale
Miyatsukuchi: l’apertura sotto la manica
Okumi: la parte interna del pannello anteriore principale
Sode: la manica
Sodeguchi: l’apertura della manica
Sodestuke: il foro del braccio
Susomawashi: la fodera interna
Tamoto: drappeggio della manica
Tomoeri: il sopra, il colletto
Uraeri: il colletto intorno
Ushiromigoro: la sezione principale posteriore

THE KIMONO

PART.2

The “kimono” is a traditional Japanese garment that wears a T shape, which unmarried women usually wear, the dress is divided into various parts and each component has its own history and its own custom:

Fuorisode: It is made of colored or solid silk, which literally means “Fluttering sleeves”: fluttering “Furi” and “Sode” sleeves. It is usually worn by unmarried women so that it “shows available” to marriage, in addition to this it can also be worn during the Tea Ceremony or weddings of close relatives. Usually the Fuorisode are very expensive which very often are rented for its high costs.

Obi: It is a typical Japanese “belt” that has many different styles and is worn to enlarge, embellish or even support clothes, it can also be worn with the kimono, the Hakama and the Yukata. For the kimono it has a function of holding united the dress as decoration and is mainly made of silk, the material with which all clothes are sewn.

Women’s:
these women’s sandals are often used for ceremonies such as weddings or funerals and are made of vinyl.

For men:
those for men are made with materials that resemble straw, such as polystyrene, with cork soles.

USE
They are used with traditional Japanese clothes, and are worn with special socks called tabi. There are several Zōri / sandals that are not used with the kimono, have a rush sole that resembles the material of tatami mats and are used with work clothes or with Western or casual clothes or even with typical Japanese clothing.

Other types of sandals are the Geta which are a hybrid between clogs and flip flops and are footwear with a wooden sole raised by two blocks held on the foot with two elastic bands that divide the big toe and the second toe. The wooden tablet is called Dai (support), the two fabric strings are called Hanao and the two blocks under the wooden sole are called Ha (Teeth) which are also made of wood that when they move make a particular noise called Karankoron.

Dai: It can be rectangular or oval which is more feminine, the color can vary from lacquered, natural or painted

Ha: This part can also vary and there may even be three tiles, or the Tengu-geta a single tile in the center.

Hanao: These laces can be of various materials and of various colors, the color printed in Japan is very common, it is a sandal that can easily resemble a flip-flop, these sandals are usually used by the Maiko, the apprentice Geishas, who usually wear Okobo, which are mainly their traditional sandals

FEATURES:
the kimono can be of various sizes and are adapted to the fabric, the kimono is mainly formed by the Tan which is a piece of fabric thirty-five centimeters long and eleven half meters long, for adults, unlike the sumo wrestlers who wore custom-made kimonos. The modern kimonos are sewn and painted / decorated by hand with some techniques in particular such as that of the Shibori created with the stencil, then there is the Yuzen which is a type of dye created with rice paste. In general they are created with silk or brocade, while the modern ones with rayon, cotton, polyester or other synthetic fabrics, but silk is still the most suitable fabric for this clothing and the patterns vary from season to season.

PARTS OF THE KIMONO

The kimono is composed of various parts, the women’s one is extremely complex and is made up of first of the main parts and then of the formal ones that reflect the age of the person, his marital status and the formality of the occasion.

Universal main parts:

Doura: the external pillowcase
Eri: the collar
Fuki: the main hem
Furi: the part of the sleeve under the arm hole
Maemigoro: the main front panel
Miyatsukuchi: the opening under the sleeve
Okumi: the inside of the main front panel
Sode: the sleeve
Sodeguchi: the opening of the sleeve
Sodestuke: the arm hole
Susomawashi: the inner lining
Tamoto: draping of the sleeve
Tomoeri: the top, the collar
Uraeri: the collar around
Ushiromigoro: the rear main section

(Fonte: Wikipedia)

Memorie di una Geisha


TheNational

“Memorie di una Geisha” è un film del 2005 diretto da Rob Marshal, prodotto da Stephen Spielberg e tratto dall’omonimo romanzo di Arthur Golden. Il film ha vinto quattro oscar che sono: migliori costumi, migliore fotografia, miglior direzione artistica e la colonna sonora scritta da John Williams.
Le interpretati principali sono Ziyi Zhang, Ken Watanabe, Gong Li, Michelle Yeoh, sono state sottoposte a veri addestramenti per essere delle vere geishe, come la danza, la musica giapponese e la cerimonia del tè, il film è stato molto criticato per avere utilizzato attrici cinesi nel ruolo di personaggi giapponesi. i luoghi delle riprese vengono suddivisi tra California meridionale e settentrionale, come Kyoto, il tempio di Kiyomisu e il santuario di Fushimi Inari.

TRAMA
Il film narra la storia di una ragazza giapponese, Chiyo Sakomoto, che viene venduta ad un Okya dalla sua famiglia, per impossibilità di mantenimento. Durante la sua vita in nell’okya Chiyo accende la gelosia delle rivali

Screen Daily

PERSONAGGI
Chiyo/Sayuri: Ad interprtare Sayuri presero vari attrici per mostrare le varie fasce d’età a cominciare da Sasuka Ohgo che la interpreta da banbina, Ziyi Zhang da adolescente e la voce fuori campo è interprtata da Shizuoko Hoshi.
Chiyo è una giovane ragazzina figlia di pescatori che viene venduta ad un’okya insieme alla sorella Satsu, per mancanza di denaro da parte dei genitori, purtroppo però durante la sua permanenza all’Okya dovrà affrotare la gelosia delle sue rivali.

Hatsumomo/Gong Li: E’ la geisha più “anziana” dell’okya e l’unica che la mantiene economicamente, ma all’arrivo di Sayuri/Chio, in Hatsumomo teme per la sua popolarità e comincia ad ostacolare la ragazza.

Mameha/Michelle Yeoh: E’ la “sorella maggiore”, la sua insegnante, di Chiyo/Sayuri e prima rivale di Hatsumomo. E’ una donna esperta nel suo mestiere e di buon cuore, grazie a lei Chio/Sayuri diventa la geisha più rinomata di Miako.

Zucca: Interpretata da Zoe Weinzenbaun da bambina e Youki Kudoh da adolescente. E’ la prima amica di Chiyo arrivata all’Okya prima di lei, ma diventata l’apprendista di Hastumomo, per volere suo, Zucca dovrà tenersi alle sue regole che costringeranno la ragazza a non parlare o addirittura rivoltarsi contro l’amica.

Il Direttore Generale dell’azienda Ken Iwamura/Ken Watabe: E’ un uomo di buon cuore e affascinante d’aspetto, di cui Chiyo/Sayuri s’innamora e per il quale basa il suo futuro, ma scoprirà che infine il destino farà la sua parte fin dall’inizio

Koji Yakusho/Il presidente Nobu: E’ un eroe di guerra e ora Presidente dell’azienda Ken Iwamura, amico per la vita del Direttore Generale il quale deve a Nobu la sua vita per avergliela salvata in guerra rimettendoci lui rovinandosi il volto, con il tempo s’innamora di Chiyo/Sayuri desiderando cosi da voler diventare il suo Danne.

SPECIFICHE TECNICHE/TECHMOCAL SPECIFICATIOS

Durata/Runtime:
2 ore 25 min (145 min)
2 ore 20 min (140 min) (Filippine)

Mix sonoro/Sound Mix:
DTS, Dolby Digital, SDDS

Colore

Proporzioni/Aspect Ratio: 2.39:1

Camera:
Obiettivi Panavision Panaflex Gold II, Panavision C ed E Obiettivi
Panavision Panaflex Millennium, Panavision C ed E Obiettivi
Panavision Panaflex Platinum, Panavision C ed E-Series

Laboratorio/Laboratory:
DeLuxe, Hollywood (CA), USA

Lunghezza del film/Film Length:
4.004 m (Portogallo, 35 mm)

Formato Negativo/Negative Format:
35 mm (Kodak vision2 500T 5218, Vision 200T 5274)

Processo cinematografico/Cinematograohic Process:
Digital Intermediate (2K) (formato master)
Panavision (anamorfico) (formato sorgente)

Formato pellicola stampata/Printend Film Format:
35 mm (Kodak Vision 2383)

MEMORIS OF GEISHA

“Memoirs of a Geisha” is a 2005 film directed by Rob Marshal, produced by Stephen Spielberg and based on the novel of the same name by Arthur Golden. The film won four Oscars which are: Best Costume Design, Best Photography, Best Art Direction, and a score written by John Williams.
The main actors are Ziyi Zhang, Ken Watanabe, Gong Li, Michelle Yeoh, they have been subjected to real training to be real geishas, such as dance, Japanese music and tea ceremony, the film has been heavily criticized for using Chinese actresses in the role of Japanese characters. Filming locations are split between Southern and Northern California, such as Kyoto, Kiyomisu Temple, and Fushimi Inari Shrine.

PLOT
The film tells the story of a Japanese girl, Chiyo Sakomoto, who is sold to an Okya by her family for being unable to support. During her life in the okya Chiyo ignites the jealousy of her rivals

CHARACTERS
Chiyo / Sayuri: To play Sayuri they took various actresses to show the various age groups starting with Sasuka Ohgo who plays her as a child, Ziyi Zhang as a teenager and the voiceover is played by Shizuoko Hoshi.
Chiyo is a young girl daughter of fishermen who is sold to an okya together with her sister Satsu, for lack of money from her parents, unfortunately, however, during her stay at the Okya she will have to face the jealousy of her rivals

Hatsumomo / Gong Li: She is the “oldest” geisha of the okya and the only one who maintains it financially, but when Sayuri / Chio arrives, in Hatsumomo she fears for her popularity and begins to hinder the girl.

Mameha / Michelle Yeoh: She is Chiyos / Sayuri’s “big sister”, her teacher and Hatsumomo’s first rival. She is a woman expert in dealing with her and with a good heart, thanks to her Chio / Sayuri becomes the most renowned geisha of Miako.

Pumpkin: Played by Zoe Weinzenbaun as a child and Youki Kudoh as a teenager. She is the first friend of Chios who arrived at Okya before her, but having become Hastumomo’s apprentice, at her behest, Zucca will have to keep to her rules that will force the girl not to speak or even turn against her. friend

Company General Manager Ken Iwamura / Ken Watabe: He is a good-hearted and charming-looking man, whom Chiyo / Sayuri falls in love with and for whom he bases his future, but he will discover that ultimately fate will make the its part from the beginning.

Koji Yakusho/Il presidente Nobu: E’ un eroe di guerra e ora Presidente dell’azienda Ken Iwamura, amico per la vita del Direttore Generale il quale deve a Nobu la sua vita per avergliela salvata in guerra rimettendoci lui rovinandosi il volto, con il tempo s’innamora di Chiyo/Sayuri desiderando cosi da voler diventare il suo Danne

The Falcon and The Winter Soldier


Tom’s Hardwere

The Falcon and The Winter Soldier” è una miniserie creata da Malcom Spellman, basata sui fumetti Marvel con protagonisti Sebastian Stan, Anthony Mackie.
Le vicende narrate sono tre mesi dopo il film di “Avenger End Game” la serie è prodotta dai Marvel Studio, scritta da Spellman e girata Kari Skogland.
Nella serie Sebastia Stan e Anthony Mackie interpretano i ripsettivi personaggi Bucky Barns e Sam Wilson, ma del cast principale fanno parte altri attori come Emily Van De Camp, Daniel Brul

TRAMA
Gli eventi della serie si svolgono sei mesi dopo i fatti di “Avenger End Game” e Bucky Barns Sam Wilson affrontano un’avventure che metterà a dura prova le loro abilità

PERSONAGGI
Bucky Barns/Sebastian Stan: Amico d’infanzia di Steave Roger, è “l’antico” Soldato D’Inverno creato dall’Hidra molto tempo prima, ma tornato alla sua vita, Bucky dovrà fare i conti con il proprio passato per ritrovare completamente se stesso

Sam Wilson/Anthony Mackie: E’ il migliore amico e spalla di Steave Roger, non sentendosi all’altezza di prendere in mano la sua eredità, avendogli lasciato lo scudo, lo rende al governo, questa sua scelta avrà una serie di conseguenze che coinvolgerà la maggior parte delle persone che lo circondano

Sharon Carter/Emily Van De Camp: E’ la nipote di Peggy Carter e agente dello Shild, dal primo Blip di Tanos ne vennero perse le traccie e dopo cosi tanto tempo passato a nascondersi dal governo, purtroppo non la persona di un tempo

Karli Monghentau/Erin Kellyman: E’ la leader dei Flag-Smasher, un gruppo terroristico anti-patriottico che ritneva che il mondo fosse migliore prima del blip

Jhon Walker/Wayat Russel: E’ il “nuovo” Captamerica, ingaggiato dal governo, ma nel voler svolgere il suo lavoro al meglio purtroppo non si renderà conto che il popolo americano, cosi anche come i suoi malavitosi non presenteranno nessun rispetto per lui considerandolo un usurpatore del proprio eroe.

My Red Carpet

PRODUZIONE

Sviluppo
Dal 2018 la Marvel Studio si era incentrata su delle serie incentrate su personaggi secondari, cosi il Variety scrisse che si trattavano di serie che avevano solo 9/6 episodi ciascuna serie, con un budget al pari di quelli dei film inoltre le serie sarebbero state prodotto direttamente dalla Mervel Studio al posto della Marvel Television che ha prodotto la serie Marvel precedenti e Kevin Feige.
La prima serie fu incentrata sui personaggi di Sebastian Stan e Anthony Mackie ovvero Blackfalcon/Sam Wilson e Bucky Barns/Il Soldato D’Inverno, cosi incentrarono la serie sulla “razza e l’identità” cosi come ispirazione e dinamica presero dei film come Arma Letale, 48 ore, la Parete di fango. Kevin Feige aveva sempre pensato che i film di “Captain America – Civil War” e Captain America – The Winter Soldier”, non avrebbero apprezzato e approfondito il rapporto che c’è fra i due. La prima idea fu quella dell’idea di base del film, buddy movie, “Prima di Mezzanotte” infine la serie venne annunciata ad Aprile al Super Bowl con il trailer e scelsero come regista Kari Skogland

Sceneggiatura:
La serie è ambientata dopo i fatti “Avenger – End Game” quando Steave Roger cede lo scudo in eredità a Sam Wilson/Falcon cosi la Marvel Studios sviluppò l’idea di incentrare la storia su un afroamericano che assume il ruolo di Captain America e nel suo ultimo dialogo con lui disse “sembra appartenere a qualcun altro” che fece il conflitto centrale di Sam Wilson nella serie.

La serie rappresenta un proseguimento sull’identità razziale come in “Black Panthebr” cosi avrebbe avuto un maggior impatto emotivo sui giovani di colore, mentre per l’evoluzione di Bucky che è molto protettivo nei confronti nell’eredità di Steave Roger è vuole che Sam assuma il ruolo al posto di John Walker.

Nella serie il blip rappresenta il maggior conflitto della serie e spiega come ogni personaggio affronta il “trauma” in maniera diversa come anche nei villain come Helmut Zemo e i Flag – Smashers e sull’idea del “cosa significa essere un eroe” e “cosa significa essere un villan” quindi viene affrontata la ricerca d’identità di Bucky e Sam.

La serie ha delle venature alla Buddy Movie/comedy ovvero “raccontare l’amicizia fra due persone” e avrebbe esplorato la vita dei due personaggi principali che per il produttore Spellaman li descrisse come “l’acqua e il fuoco” inoltre disse che non sono veri e propri amici, ma l’amicizia di Steave Roger che li accomuna e si fanno le stesse domande anche avendo preso due strade diverse.

smartMILE & co

Con “Avenger – End Game” non hanno voluto chiudere solo la fase tre, ma anche dare il via ad un’era in cui abbero modificato il mondo dei supereroi rimpiazzandoli con qualcosa di nuovo e di completamente folle. Con “The Falcon and The Winter Soldier” hanno voluto dare vita a due personaggi secondari come Sam Wilson/Falcon e Bucky Barns/Il Soldato D’inverno interpretati rispettivamente da Sebastian Stan/Bucky e durante una loro intervista su “Best Streaming” gli ha fatto alcune domande sul film di “Avenger End – Game” e sulla serie.

Alla fine di “Avenger End – Game” abbiamo visto il passaggio di eredità che Steave Roger come Captain America, proprio per questo nella serie affrontano la cpacità di adattarsi alla nuova società in una società in cui non sono più supereroi e con il passare della storia attreverseremo un emmersione nella loro psicologia e per la la sceneggiatura ci sono diversi riferimenti ai film e a i personaggi e la serie è concentrata sul franchise di “Captamerica – The Winter Soldier” e “Civil War”.

Un’altro argomento che viene inserito nella serie è la questione dell’eredità di Steave Roger/Captamerica alla fine del film di “Endgame”, che lascia lo scudo a Sam Wilson/Falcon che dentro di se si dice “non è una realtà che non gli appartiene” perchè non vuole prendere il ruolo di Cap, perchè rimarrà sempre e solo Steave Roger.

SPECIFICHE TECNICHE/TECHNICAL SPECIFICATIONS

Durata/runtime ep/episodio: 50 m

Durata totale: 5 ore (intera serie)

Mix sonoro/Sound Mix: Dolby Digital

Colore

Proporzioni/Aspect Ratio: 2.39:1

Camera:
Black Magic Design Pocket Cinema Camera 6K
Panavision Millennium DXL2, obiettivi Panavision serie T
Red Komodo, obiettivi Panavision serie T
Red Monstro, obiettivi Panavision serie T

Formato negativo/Negative Format: Redcode RAW (6K) (8K)

Processo cinematografico/Cinematic Progress:
Digital Intermediate (4K) (formato master)
Dolby Vision
Panavision (anamorfico) (formato sorgente)

Formato pellicola stampata/Printed Film Format: Video (UHD)

“The Falcon and The Winter Soldier” is a miniseries created by Malcolm Spellman, based on the Marvel comics starring Sebastian Stan, Anthony Mackie.
The events narrated are three months after the “Avenger End Game” film, the series is produced by Marvel Studio, written by Spellman and filmed by Kari Skogland.
In the series Sebastia Stan and Anthony Mackie play the respective characters Bucky Barns and Sam Wilson, but the main cast includes other actors such as Emily Van De Camp, Daniel Brül

PLOT
The events of the series take place six months after the events of “Avenger End Game” and Bucky Barns Sam Wilson face an adventure that will test their skills.

CHARACTERS
Bucky Barns / Sebastian Stan: Steave Roger’s childhood friend, he is the “ancient” Winter Soldier created by the Hidra long ago, but returned to his life, Bucky will have to deal with his past to find completely himself

Sam Wilson / Anthony Mackie: He is the best friend and sidekick of Steave Roger’s, not feeling up to taking his inheritance in hand, having left him the shield, he returns to the government, this choice of his will have a series of consequences that will involve most of the people around him

Sharon Carter/Emily Van De Camp: E’ la nipote di Peggy Carter e agente dello Shild, dal primo Blip di Tanos ne vennero perse le tracce e dopo cosi tanto tempo passato a nascondersi dal governo, purtroppo non la persona di un tempo

Karli Morgenthau / Erin Kellyman: She is the leader of the Flag-Smasher, an anti-patriotic terrorist group that believed the world was better before the blip

Jhon Walker / Wayat Russel: He is the “new” Captamerica, hired by the government, but in wanting to do his job in the best possible way, unfortunately he will not realize that the American people, as well as his criminals, will show no respect for him considering him a usurper of his own hero.

PRODUCTION
Development
Since 2018, Marvel Studio had focused on series focused on secondary characters, so Variety wrote that they were series that had only 9/6 episodes each series, with a budget equal to those of the films and the series would be produced. directly from Mervel Studio instead of Marvel Television which produced the previous Marvel series and Kevin Feige.
The first series was centered on the characters of Sebastian Stan and Anthony Mackie or Blackfalcon / Sam Wilson and Bucky Barns / The Winter Soldier, so they centered the series on “race and identity” as well as inspiration and dynamics they took films like Weapon Lethal, 48 hours, the Mud Wall. Kevin Feige had always thought that the films of “Captain America – Civil War” and Captain America – The Winter Soldier “, would not have appreciated and deepened the relationship between the two. The first idea was that of the basic idea of ​​the film, buddy movie, “Before Midnight” finally the series was announced in April at the Super Bowl with the trailer and they chose Kari Skogland as director

Film script:
The series is set after the “Avenger – End Game” events when Steave Roger hands over the shield to Sam Wilson / Falcon so Marvel Studios developed the idea of ​​centering the story on an African American who takes on the role of Captain America and in the his last dialogue with him said “smbra belong to someone else” which made the central comflitto of Sam Wilson in the series.
The series represents a continuation on racial identity as in “Black Panthebr” so it would have had a greater emotional impact on young blacks, while for the evolution of Bucky who is very protective of Steave’s legacy, Roger wants Sam take on the role in place of John Walker.
In the series the blip represents the greatest conflict of the series and explains how each character faces the “trauma” in a different way as well as in the villains like Helmut Zemo and the Flag – Smashers and on the idea of ​​”what it means to be a hero” and “what it means to be a villan ”then Bucky and Sam’s search for identity is tackled.
The series has a Buddy Movie / comedy vein or “telling the friendship between two people” and would have explored the life of the two main characters who for the producer Spellaman described them as “water and fire” also said that they are not real friends, but the friendship of Steave Roger that unites them and ask the same questions even having taken two different paths.

With “Avenger – End Game” they didn’t just want to close phase three, but also to start an era in which I changed the world of superheroes by replacing them with something new and completely crazy. With “The Falcon and The Winter Soldier” they wanted to give life to two secondary characters such as Sam Wilson / Falcon and Bucky Barns / The Winter Soldier played respectively by Sebastian Stan / Bucky and during their interview on “Best Streaming” he asked a few questions about the “Avenger End – Game” movie and the series.
At the end of “Avenger End – Game” we saw the passage of legacy that Steave Roger as Captain America, for this reason in the series they face the ability to adapt to the new society in a society where they are no longer superheroes and with the passage of history we will experience an emergence in their psychology and for the script there are several references to the films and to the characters and the series is focused on the franchise of “Captamerica – The Winter Soldier” and “Civil War”.
Another topic that is included in the series is the question of the legacy of Steave Roger / Captamerica at the end of the “Endgame” film, which leaves the shield to Sam Wilson / Falcon who inside himself says “it is not a reality that it doesn’t belong to him ”because he doesn’t want to take on the role of Cap, because he will always and only remain Steave Roger.
Ulteriori informazioni su questo testo di originePer avere ulteriori informazioni sulla traduzione è necessario il testo di origine
Invia commenti
Riquadri laterali

Raised By Wolves – Una Nuova Umanità


Wired

Reised Wolves” è una serie televisiva creata da Ridley Scott, con gli episodi girati da vari registi, tra cui i primi due proprio dallo stesso Ridley Scott.

TRAMA
Due androidi, maschio e femmina, “Madre/Lamia e Padre” approdano sul pianeta Kepler 22-b in fuga dalla Terra con degli embrioni e i due andriodi hanno il compito di crescere bambini umani su questo pianeta. Dopo un po’ di tempo si scopre che su questo pianeta vi sono già degli esseri umani anch’essi fuggiti dalla terra, ma che hanno credenze diverse quindi i due andriodi si ritroveranno a fronteggiare una colonia umana minacciata dalla differenze religiose

PERSONAGGI
Madre/Lamia/Amanda Collin: E’ un androide femmina, chiamata anche Negromante che inizialmente si dimostra estremamente protettiva verso i suoi “figli”, che dal suo modo di fare estremo incominciano a dubitare “del suo amore come madre” fino a pensare che li possa uccidere. Ma con il passare del tempo Lamia scoprirà che non è solo un “semplice” potentissimo androide di distruzione di massa, ma qualcosa di più speciale che s’avvicina ad una “vera” madre

Padre/Abubakar Salim: E’ un andriode maschio che accompagna Lamia sul pianeta Kepler 22-b, per aiutare Lamia a crescere i “figli di Generazione 1” a differenza di Lamia ha un carattere affettuoso capace da subito di conquistarsi l’affetto dei “figli”.

Marcus Drusus/Caleb/Marcus fimmels: E’ un soldato ateo e marito di Mary, insieme a lei si cambiano i connotati uccidendo una coppia di mitraici per prenderne il posto grazie ad una plastica facciale fatta da un androide

Mary/Sue/Niamh Algar: Moglie di Marcus/Caleb, è un medico e un soldato, durante la serie asseconda il marito in tutti i suoi piani, ma le continue manie di grandezza di Caleb e le sue mancate promesse tutto quello in cui lei crede comincia a crollare

Campion/Winta McGrath: E’ l’ultimo dei “figli” di Madre/Lamia e di Padre e l’unico soppravvisuto misteriosamente dalla contaminazione del raccolto a differenza dei suoi fratelli

TPI

LA VISIONE DI RIDLEY SCOTT:
Ridley Scott gira alcuni episodi, con la direttive del figlio Luke, prendendo ispirazione da alcune pellicole come “Black Mirror”, “Minority Report” girato da Stephen Spielberg e da Battelstar Galattica.

La storia della serie inizia l’arrivo dei due androidi sul pianeta con a loro carico sei embrioni che dovranno crescere per colonizzare la nuova terra, “la vecchia” terra è stata distrutta da una sorta di apocalisse dopo uno scontro tra fanatici religiosi che sono Atei, Tecnocratci e Mitraici. I mitraici sono seguaci del culto di Mitra che è precristiano, marziale e privo di documenti scritti e basato sull’oralità e segretezza, i Tecnocratci sono scienziati hanno creare e sviluppare i Negromanti, come Madre/Lamia, che s’ispirano al film di Metropolis, ma con dei poteri tratti dalla mitologia come ad esempio lo sguardo che uccide, urlo che distrugge e una forza sovrumana. I due cyborg si sistemano in un luogo dove sono presenti delle forme di vita molto particolari come creature enormi e della vegetazione primordiale, crescono i “loro” bambini in modo devoto, gli insegnano dei mestieri, gli educano alla fratellanza, all’apertura di vedute e sopprattutto alla laicità.

Parlando in particolare delle fazioni religiose e iniziando dai mitraici, loro cercano una Terra Promessa, un Messia, un mondo che ha un immagine e somiglianza all’loro Dio che loro chiamano “Sol”, sono vestiti da crociati e sono suddivisi in sacerdoti e militari, con se portano droidi servitori: i maschi come guardie del corpo e le femmine come le ancelle.

ANDRIODI & FLUIDI
Un particolare elemento che erge nella serie è un fluido particolare che fuoriesce dagli androidi simile al latte o al lattice che sgorga quando vengono colpiti a morte. La morte per loro significava essere riprogrammati oppure disattivati definitivamente.

Lo umandroidesimo non è un’alternativa al creazionismo dell’ispirazione religiosa ma diviene il suo lato laico: “se Dio ha creato l’uomo e l’uomo ha creato l’intelligenza artificiale allora in un certo senso Dio ha creato l’intelligenza artificiale e quindi essa è Dio, ma anche una conseguenza dell’essere umano.” Questa filosofia è il motore degli accadimenti nella serie di quello che succede a Madre/Lamia: conosce se stessa da negromante, semidea e donna, giunge anche a fare un obiezione di coscienza tra il servire, la funzione dell’androide e il desiderare e Madre sceglie il desiderio con tutte le sue conseguenze, scegliendo di vivere una vita parallela stando in una culla/bara contenuto nell’astronave mitraica.

Questo simulatore è un mondo virtuale con cui connettersi e fornire sogni e illusioni e ne resta complice e arriva a provare una parvenza d’amore e un orgasmo, infine abbiamo la sua “trasformazione metaforica” in Mather Tenebrarum ovvero partorisce una mostruosa creatura che lei pensa sia l’eletto, che invece rappresenta sempre il “Diavolo” in forma simbolica.

Durante un’intervista del “Venerdì”, di Repubblica, Ridley Scott spiega come ha scelto di dirigere alcuni episodi della serie, come ha creato Madre e Padre, come ha pensato i costumi e come ha “scoperto” e ricreato il pianeta Kepler-22b.

Per la serie all’inizio non aveva deciso di girare degli episodi, ma con il passare del tempo cominciò ad elebaorare un progetto nuovo, cosi ha cominciato a scrivere le lo storyboard ed alcune sequenze. Per la creazione di Madre e Padre ha pensato a figure come David Bowie, che ha un’immagine androgina per Madre/Lamia e per Padre era esattamente l’opposto e sono la metafora del “giardino dell’eden” perchè raffigurebbero Adamo ed Eva e dovrebbero essere nudi per quello li fece indossare delle tenute in lattice.

Per mettere in scena il pianeta “Kepler – b22” per l’ allestimento del set ha preso come ispirazione delle case di pietra che usavano in Provenza/Francia che era una via di mezzo tra i nuraghi e i trulli.

SPECIFICHE TECNICHE/Technical Specifications

Mix Sonoro/Sound Mix: Stereo

Proporzioni/Aspect Radio: 16:9 HD

Camera:
Obiettivi Arri Alexa Mini, Panavision Super Speed,  Panavision

Laboratorio/Laboratory: Azienda 3 (intermediario digitale)

Processo cinematografico/Cinematographic Process:
ARRIRAW (3.4K) (formato sorgente)
Digital Intermediate (4K) (formato master)

Luoghi/Location:
Film Africa Studios, Cape Town, South Africa, Western Cape

RAISED BY WOLVES

“Raised Wolves” is a television series created by Ridley Scott, with episodes shot by various directors, including the first two by Ridley Scott himself.

PLOT
Two androids, male and female, “Mother / Lamia and Father” land on the planet Kepler 22-b fleeing the Earth with embryos and the two andriodes have the task of raising human children on this planet. After some time it turns out that on this planet there are already human beings who have also fled from the earth, but who have different beliefs so the two andriodes will find themselves facing a human colony threatened by religious differences.

CHARACTERS
Mother / Lamia / Amanda Collin: She is a female android, also called Necromancer who initially proves to be extremely protective of her “children”, who from her extreme way of acting begin to doubt “her love as a mother” to the point of thinking that can kill them. But as time goes by Lamia will discover that she is not just a “simple” very powerful android of mass destruction, but something more special that comes close to a “real” mother.

Father / Abubakar Salim: He is a male Andriode who accompanies Lamia on the planet Kepler 22-b, to help Lamia raise the “children of Generation 1″ unlike Lamia has an affectionate character capable of immediately winning the affection of the ” sons”.

Marcus Drusus / Caleb / Marcus fimmels: He is an atheist soldier and husband of Mary, together with her they change their connotations by killing a pair of mithraics to take their place thanks to a facial plastic made by an android

Mary / Sue / Niamh Algar: Marcus / Caleb’s wife, she is a doctor and a soldier, during the series she panders her husband in all his plans, but Caleb’s continuous delusions of grandeur and his broken promises all in which she believes begins to collapse

Campion / Winta McGrath: He is the last of the “sons” of Mother / Lamia and Father and the only one mysteriously survived by the contamination of the crop unlike his brothers

THE VISION OF RIDLEY SCOTT:
Ridley Scott shoots some episodes, under the direction of his son Luke, taking inspiration from some films such as “Black Mirror”, “Minority Report” shot by Stephen Spielberg and Battelstar Galattica.
The story of the series begins with the arrival of the two androids on the planet with six embryos that will have to grow to colonize the new earth, “the old” earth was destroyed by a sort of apocalypse after a clash between religious fanatics who are atheists , Technocrats and Mithraics. The Mithraics are followers of the Mithraic cult which is pre-Christian, martial and devoid of written documents and based on orality and secrecy, the Technocrats are scientists who create and develop Necromancers, such as Mother / Lamia, who are inspired by the Metropolis film , but with powers drawn from mythology such as the look that kills, scream that destroys and superhuman strength. The two cyborgs settle in a place where there are very particular forms of life such as huge creatures and primordial vegetation, they raise “their” children in a devout way, teach them crafts, educate them to brotherhood, to open up views. and above all to secularism.
Speaking in particular of the religious factions and starting with the Mithraics, they are looking for a Promised Land, a Messiah, a world that has an image and likeness to their God that they call “Sol”, they are dressed as Crusaders and are divided into priests and military , with them carrying servant droids: the males as bodyguards and the females as the handmaids.

ANDRIODI & FLUIDS
A particular element that stands in the series is a particular fluid that leaks from the androids similar to milk or latex that gushes when they are shot to death. Death for them meant either being reprogrammed or permanently deactivated.
The umandroidesimo is not an alternative to the creationism of religious inspiration but it becomes its secular side: “if God created man and man created artificial intelligence then in a certain sense God created artificial intelligence and therefore it is God, but also a consequence of the human being. ” This philosophy is the engine of the events in the series of what happens to Mother / Lamia: she knows herself as a necromancer, demi-god and woman, she also comes to make a conscientious objection between serving, the function of the android and desiring and Mother he chooses desire with all its consequences, choosing to live a parallel life by staying in a cradle / coffin contained in the mithraic spaceship.
This simulator is a virtual world with which to connect and provide dreams and illusions and remains an accomplice of them and comes to experience a semblance of love and an orgasm, finally we have her “metaphorical transformation” in Mather Tenebrarum or she gives birth to a moastrose creature that she thinks both the chosen one, who instead always represents the “Devil” in symbolic form.

During an interview on “Venerdi”, by Repubblica, Ridley Scott explains how he chose to direct some episodes of the series, how he created Mother and Father, how he thought of the costumes and how he “discovered” and recreated the planet Kepler-22b .
For the series at first he hadn’t decided to shoot episodes, but as time went by he started to develop a new project, so he started writing the storyboard and some sequences. For the creation of Mother and Father he thought of figures like David Bowie, who has an androgynous image for Mother / Lamia and for Father it was exactly the opposite and are the metaphor of the “garden of Eden” because they depicted Adam and Eve and they should be naked for that made them wear latex suits.
To stage the planet “Kepler – b22” for the preparation of the set he took as inspiration the stone houses they used in Provence / France which was a cross between the nuraghi and the trulli.

(Fonte: Wikipedia, Il Venerdi (Repubblica), Nocturno N.215 2020)

Wandavision


Time Magazine

“Wandavision” è una miniserie televisiva ideata Jac Schaffer, ambienta nel MCU come sequel del film: “Avenger End Game”, ispirata ai fumetti della Marvel. Gli interpreti principali sono Elizabeth Olsen, Paul Bettany nei rispettivi ruoli di WandaMaximoff/Scarlet Witch e Visione. La serie è un omaggio alle sitcom degli anni 80/70, la serie apre la fase quattro dell’ MCU.

Per la serie televisiva Elizabeth Olsen e Paul Bettany hanno rilasciato un’intervista e in primis Elizabeth Olsen afferma che è sempre stata una fan della Marvel, ma ha sempre fatto fatica a rivedersi poi nel film, per un fatto di disagio e imbarazzo, ma questo non vuol dire che non ami il suo lavoro e inizialmente Elizabeth si sentiva un po’ la pià stupida degli eroi poichè il suo personaggio agita le braccia e crea campi d’energia che in realtà non esitono, ma questo l’ha trovato molto comico. Quando era bambina è cresciuta con Batman di Tim Burton e adorava la saga di Indiana Jones e Star Wars.
Per Paul Bettany è stata un’esperienza diversa, non era mai stato lontano dalla sua famiglia per due settimane, questo è successo perchè dovevano finire la serie il prima possibile, per lui interpretare Visione è sempre stato un ruolo straordinario e per la fase tre pensava che gli avrebbero dato il ben servito e non ha mai pensato di essere inserito questo nuovo progetto. Inoltre ha spiegato che “Wandavision” è una sorta di omaggio alle sitcom e girata da Matt Scharkman e Jess Hall sono stati capaci di saltare ad un genere all’altro ad ogni puntata in quanto la serie è come un puzzle che puntata dopo puntata ogni cosa va al suo posto. Non è molta la differenza tra film e serie anche perchè tutto è connesso fra loro e la qualità è praticamente identica, ma è interessante che è stata girata con questa tipologia di format. Hanno girato il primo espisodio in due giorni e prevedeva la presenza del pubblico, ma l’idea venne sostuita dalle sole voci, tranne il primo che venne girata con il pubblico vero. I primi due episodi vennero girati in bianco e nero con la troupe che indossava i vestiti di scena, allo stesso stesso tempo è stato fatto cosi per il secondo episodio, per i primi due episodi è stato “usato” lo stesso regista cosi hanno lavorato più velocemente, in pratica è come se avessero girato un unico film e poi l’ hanno tagliato.

UN PROGETTO DIVERSO
L’idea della sitcom ambientata in una periferia si riferisce a Visione e alla miniserie del 2016 scritta da Tom King nella quale i protagonisti erano una famiglia di sintezoidi dove ci sono la moglie Virginia e i figli Viv e Vin.

COSTUMI
Principalmente i costumi rispecchiano la versione del fumetto e lasciano che ci siano dei colori più spenti e oscuri da quelli originali perché l’effetto del anime può essere sempre ripreso. Infatti Scarlett Witch nei fumetti porta un vestito completamente rosso, con stivali alti, un diadema appuntito, un paio di guanti lunghissimi e un mantello svolazzante.

Nei film del MCU, Wanda è interpretata da Elizabeth Olsen e ha un vestito più attuale come in “Avenger – Age of Ultron” con un vestito nero un po’ in stile gotico, nei film successivi ci hanno messo una toppa e per ricordare il lungo mantello misero un pastrano di pelle rossa e un bustino rosso abbinato con stivali in tinta e poi borchie e fibbie.
Per per Visione è la stessa versione di quello che abbiamo visto nell’MCU, con la tuta verde militare e il mantello che ha un motivo geometrico con l’innesto al collo che grazie ad una serie di “placche” risulta un’armatura invece nella versione classica ha il volto rosso con la gemma della mente al centro della fronte.

TRAMA
La storia risale a tre settimane dopo dei fatti del film “End Game”, qui vengono narrati gli eventi la storia d’amore tra Wanda Maximoff e Visione che vivono in questa cittadina paradisiaca, ma non è tutto piacevole come sembra.

PERSONAGGI
Wanda Maximoff/Scarlett Witch/Elizabeth Olsen: E’ un avenger dotata di telecinesi o telepatia per alterare la relatà. L’attrice ha affermato che avrebbe voluto essere più vicino al personaggio dei fumetti includendo anche la sua malattia mentale. La serie avrebbe avrebbe riguardato anche sui poteri di Wanda e su come si sarebbero rafforzati durante la serie, ma questo ha rafforzato anche dei lati della sua personalità come l’umorismo e la sua sfacciataggine.

Visione/Paul Bettany: E’ un sintezoide e un uno degli Avenger creato usando l’intelligenza artificiale di J.A.R.V.I.S, Ultron e la Gemma della Mente, per interpretare questo ruolo Paul Bettany si è ispirato a Dick Van Dyke e Hugh Laurie

Agnes/Katherine Hahn: è la vicina rompiscatole, chiamata anche “vicina ficcanaso”, di Wanda e Visione, ma nella sua innocenza e stupidità nasconde una grande e misterioso segreto

Monica Rambeu/Teyona Parris: E’ la figlia di Maria Rambeu e di un capitano dello S.W.O.R.D da bambina ammirava e stimava l’amica di sua madre Carol Denvers/Captain Marvel.

Darcy Lewis/Kat Dennings: è un’astrofisica che collabora con S.W.O.R.D, amica di Jane Foster e Thor

PRODUZIONE
Sviluppo
Nel Settembre del 2018 la Disney era al lavoro su più serie televisive incentrati sui vari personaggi del MCU, la rivista Variety riportò che ogni attore avrebbe interpretato il ruolo del proprio personaggio e in ogni serie inoltre, il presidente della Marvel Studios, Kevin Feige, avrebbe partecipato ad ogni serie che avrebbero prodotto, cosi vennero riportati sul set Elizabeth Olsen nei panni di Wanda Maximof e Paul Bettany nei panni di Visione e cominciarono a proporre titoli come “Vision and Scarlet Wich”.
Kevin Feige affermò che la serie di Wandavision avrebbe voluto che approfondisse il carattere e le abilità dei due personaggi e introducendo “Scarlet Witch/Wanda Maximoff” fece che le sue azioni avrebbero avuto ripecurssioni sull’intera fase 4. La serie è divisa in nove episodi della quale le prime tre puntate durano trenta minuti e sono nel formato sitcom, mentre le restanti hanno durata più lunga e hanno il format normale delle serie TV

Sceneggiatura
Kevin Feige strutturarò la serie come se Visione e Wanda fossero sposati costrundo la vicenda sul suo amore per le sitcom e come usi questo per fuggire dalla realtà. La serie è collocata dopo i fatti di Avenger: Endgame e Schaeffer e Feige presero otto sceneggiatori tra cui quattro donne tra di loro persone di colore per avere più culture con idee differenti che lavorano e più sono innovative e migliori le idee. Alcuni di questi sceneggiatori avevano già collaborato per costruire delle serie cosi usò la loro esperienza per formare un nuovo format televisivo e Schaffer spiegò che non poteva essere un film perchè non avrebbero potuto dare al a questo format un certo tipo di narrazione. Si stabilì cosi che Wanda nelle serie fosse la responsabile di una realtà fittizia e metterla in scena come un grande mistero. Infine si definì la serie come un “elaborazione del lutto e sull’accettazione del dolore” da parte di Wanda.

SPECIFICHE TECNICHE/Technical Specifications:

Mix sonoro/Sound Mix: Dolby Atmos | Dolby Digital
Colore/Bianco e Nero
Proporzioni/Aspect Ratio:
1.33: 1 (alcune scene)
1.78: 1 (alcune scene)
2.39: 1 (alcune scene)
Camera:
Lenti, Arri Alexa LF, Panavision T , Ultra Panatar, Panaspeed,
PVintage, Cooke e Fujinon Premista Arri Alexa Mini LF, Panavision T-Series, Ultra Panatar, Panaspeed, PVintage, Cooke e Fujinon Premista Lenti
Black Magic Design Pocket Cinema Camera 6K
DJI Inspire 2 Drone

Laboratorio/Laboratory: Technicolor, Hollywood (CA), USA (digital intermediate)

Formato negativo/Negative Format: Codice/Codex

Processo cinematografico/Cinematographic Process:
ARRIRAW (4.5K) (formato sorgente)
Digital Intermediate (4K) (formato master)
Panavision (anamorfico) (formato sorgente)
Ultra Panavision 70 (anamorfico) (formato sorgente)

Formato pellicola stampata/Printed Film Format: Video (UHD)

Luoghi/Location:
Atlanta, Georgia, LA, Golden Oaks, Disney Movie Ranch, Santa Clarita, Blondie Street Columbia/Warner Bros Ranch
411 North Hollywood Way, Burbanck, Griffin, Pinewood Atlanta Studios – 461 Sandy Creek Road, Fayetteville

WANDAVISION

“Wandavision” is a television miniseries conceived by Jac Schaffer, set in the MCU as a sequel to the film: “Avenger End Game”, inspired by the Marvel comics. The main performers are Elizabeth Olsen, Paul Bettany in the respective roles of WandaMaximoff / Scarlet Witch and Vision. The series is a tribute to the sitcoms of the 80s / 70s, the series opens phase four of the MCU.

For the television series Elizabeth Olsen and Paul Bettany have given an interview and first of all Elizabeth Olsen says that she has always been a fan of Marvel, but she has always struggled to see herself again in the film, due to a fact of discomfort and embarrassment, but this that doesn’t mean she doesn’t love her job and Elizabeth initially felt a little bit the dumbest of heroes as her character waves her arms and creates fields of energy that don’t really hesitate, but she found this very comical. When she was a child she grew up with Tim Burton’s Batman and she loved the Indiana Jones and Star Wars saga.
For Paul Bettany it was a different experience, he had never been away from his family for two weeks, this happened because they had to finish the series as soon as possible, for him playing Vision has always been an extraordinary role and for phase three he thought who would have given him the well-served and never thought of being included in this new project. He also explained that “Wandavision” is a sort of homage to sitcoms and shot by Matt Scharkman and Jess Hall were able to jump from one genre to another with each episode as the series is like a puzzle that episode after episode everything. goes in its place. There is not much difference between films and series also because everything is connected to each other and the quality is practically identical, but it is interesting that it was shot with this type of format. They shot the first episode in two days and it included the presence of the audience, but the idea was replaced by the voices only, except the first one which was shot with the real audience. The first two episodes were shot in black and white with the crew wearing stage clothes, at the same time it was done like this for the second episode, for the first two episodes the same director was “used” so they worked more quickly, basically it’s like they shot a single movie and then cut it.

A DIFFERENT PROJECT
The idea of the sitcom set in a suburb refers to Vision and the 2016 miniseries written by Tom King in which the protagonists were a family of syntezoids where there is his wife Virginia

COSTUMES
Mainly the costumes mirror the comic version and let there be some duller and darker colors than the original ones because the effect of the anime can always be taken over. In fact Scarlett Witch in the comics wears a completely red dress, with high boots, a pointed diadem, a pair of very long gloves and a fluttering cloak.
In the MCU films, Wanda is played by Elizabeth Olsen and has a more current outfit like in “Avenger – Age of Ultron” with a slightly gothic black dress, in later films they put a patch on it and to remember the long cloak put on a red leather overcoat and a red bustier paired with matching boots and then studs and buckles.
For per Visione it is the same version of the one we saw in the MCU, with the military green suit and the cloak that has a geometric pattern with the graft around the neck which thanks to a series of “plates” is an armor instead in the classic version has a red face with the mind gem in the center of the forehead.

PLOT
The story dates back to three weeks after the events of the movie “End Game”, here the events of the love story between Wanda Maximoff and Vision who live in this paradisiacal town are narrated, but it’s not all as pleasant as it seems.

CHARACTERS
Wanda Maximoff / Scarlett Witch / Elizabeth Olsen: She is an avenger with telekinesis or telepathy to alter reality. The actress said she would have liked to be closer to the comic book character by including her mental illness as well. The series would also have been about Wanda’s powers and how they would be strengthened throughout the series, but that also strengthened sides of her personality such as her humor and cheekiness.

Vision / Paul Bettany: He is a syntezoid and one of the Avengers created using the artificial intelligence of J.A.R.V.I.S, Ultron and the Mind Stone, to play this role Paul Bettany was inspired by Dick Van Dyke and Hugh Laurie

Agnes / Katherine Hahn: she is the nosy neighbor, also called “nosy neighbor”, of Wanda and Vision, but in her innocence and stupidity she hides a great and mysterious secret.

Monica Rambeu/Teyona Parris: E’ la figlia di Maria Rambeu e di un capitano dello S.W.O.R.D da bambina ammirava e stimava l’amica di sua madre Carol Denvers/Captain Marvel.

Darcy Lewis / Kat Dennings: is an astrophysicist who collaborates with S.W.O.R.D, friend of Jane Foster and Thor

PRODUCTION
Development
In September 2018, Disney was working on multiple television series focusing on the various characters of the MCU, Variety magazine reported that each actor would play their own character, and in each series, Marvel Studios president Kevin Feige would also participated in every series they would produce, so Elizabeth Olsen was brought back to the set as Wanda Maximof and Paul Bettany as Vision and began to offer titles like “Vision and Scarlet Wich”.
Kevin Feige stated that the Wandavision series would have wanted him to delve into the character and abilities of the two characters and by introducing “Scarlet Witch / Wanda Maximof” made his actions have repercussions on the entire phase 4. The series is divided into nine episodes of which the first three episodes last thirty minutes and are in the sitcom format, while the rest have a longer duration and have the normal format of the TV series

Film script
Kevin Feige will structure the series as if Vision and Wanda were married by building the story about his love for sitcoms and how you use that to escape reality. The series is placed after the facts of Avenger: Endgame and Schaeffer and Feige hired eight writers including four women among them people of color to have more cultures with different ideas working and the more innovative and better the ideas. Some of these writers had already collaborated to build series so he used their experience to form a new television format and Schaffer explained that it could not be a film because they could not have given a certain type of narrative to this format. It was thus established that Wanda in the series was responsible for a fictional reality and staged it as a great mystery. Eventually the series was defined as Wanda’s “grief processing and pain acceptance”.

(Fonte: Wikipedia; IMDB; “Best Movie – N1 Gennaio/January 2021”)

Penny Dreadful


“Quando Lucifero cadde…non cadde da solo”



Il Kimono


PARTE 2

Il “kimono” è un indumento tradizionale Giapponese che veste una forma T, che abitualmente indossano le donne nubili, la veste è diviso in varie parti e ogni componente ha una sua storia e una sua usanza:

Fuorisode: E’ fatto di seta colorata o tinta unica, che letteralmente significa “Maniche svolazzanti”. “Furi” svolazzante e “Sode” maniche. Di solito viene indossato dalle donne nubili e quindi che si “mostra disponibile” al matrimonio, oltre a questo può essere indossato anche durante La Cerimonia del Tè o matrimoni di parenti stretti. Di solito i Fuorisode sono molti costosi che molto spesso vengono affittati perché comprarlo potrebbe costare più o meno €6.200

Obi: E’ una tipica “cintura” esterna giapponese che ha molti stili diversi indossante per ingrandire, abbellire o anche sorreggere vestiti e si può indossare con il kimono, l’Hakama e lo Yukata. Per il kimono ha una funzione di tenere unita la veste come decorazione, principalmente è fatto di seta, il quale è il materiale principale che vengono cuciti tutti i vestiti.

Assieme al kimono, solitamente, sono abbinate delle scarpe, simili alle infradito e anche queste in vari stili:

Zōri Sono calzature simili al’infradito che possono essere fatte in legno, paglia di riso, stoffa, legno laccato, pelle, gomma oppure di alti materiali asiatici, la stringa che tiene unito il piede alla calzatura si chiama Hanao.

Da donna:
questi sandali da donna vengono spesso usati per le cerimonie come i matrimoni o i funerali e sono fatti in vinile.

Da uomo:
quelli da uomo sono fatti con dei materiali che assomigliano alla paglia, come tipo il polistirolo, con le suole in sughero.

UTILIZZO:
Sono utilizzati con gli abiti tradizionali giapponesi, e vengono indossati con dei appositi calzini chiamati tabi.
Ci sono diversi Zōri che non vengono usati con il kimono, hanno la suola di giunco che assomiglia al materiale dei materassini tatami e vengono utilizzati con abiti da lavoro oppure con abiti occidentali o casual oppure con degli indumenti tipici giapponesi.

Altri tipi di sandali sono i Geta che sono un ibrido fra gli zoccoli e gl’infradito e sono delle calzature con una suola in legno rialzata da due tasselli tenuta sul piede con due elastici che divide l’alluce e il secondo dito, la tavoletta di legno si chiama Dai (supporto), le due stringhe in tessuto si chiamano Hanao e i due tasselli sotto la suola di legno si chiama Ha (Denti) che sono anche loro in legno che quando si muovono fanno un particolare rumore chiamato Karankoron.

Dai: Può essere rettangolare oppure ovale che è più femminili, il colore può variare dal laccato, naturale o dipinto

Ha: Anche questa parte può variare e possono esserci addirittura tre tasselli, oppure i Tengu-geta un unico tassello al centro.

Hanao: Questi lacci possono essere di vari materiali e di vari colori, il colore stampato in Giappone è molto comune, è un sandalo che può assomigliare tranquillamente ad un infradito. Questi sandali li usano di solito le Maiko, le apprendiste Geishe, che abitualmente indossano le Okobo, che sono principalmente i loro sandali tradizionali

CARATTERISTICHE:
il kimono può essere di varie taglie e vengono adattati al tessuto, il kimono è formato principalmente dal Tan che è un pezzo di stoffa lungo trentacinque centimetri e lungo undici metri mezzo, per adulti, a diffrenza dei lottatori di sumo che indossavano kimono su misura. I kimono moderni sono cuciti e dipinti/decorati a mano con alcune tecniche in particolare quella dello Shibori creata con lo stencil, poi c’è quella lo Yuzen un tipo di tintura creata con la pasta di riso. In generale sono creati con la seta o il broccato, mentre quelli moderni con il rayon, cotone, poliestere o altre stoffe sintetiche, ma la seta comunque resta il tessuto più adatto a questo abbigliamento, le fantasie variano di stagione in stagione.

IL KIMONO

PART. 2

The “kimono” is a traditional Japanese garment that wears a T shape, which unmarried women usually wear, the robe is divided into various parts and each component has its own history and its own custom:

Fuorisode: It is made of colored or solid silk, which literally means “Fluttering sleeves”, “Furi” fluttering and “Sode” sleeves. It is usually worn by single women and therefore “shows available” to marriage, in addition to this it can also be worn during the Tea Ceremony or weddings of close relatives. Usually the Fuorisode are very expensive that very often they are rented because buying it could cost more or less € 6,200

Obi: It is a typical Japanese outer “belt” that has many different styles to be worn to enlarge, embellish or even support clothes and can be worn with kimono, Hakama and Yukata. For the kimono it has a function of holding the robe together as decoration, mainly it is made of silk, which is the main material that all clothes are sewn.

Together with the kimono, usually, they are combined with shoes, similar to flip-flops and also these in various styles:

Zōri They are shoes similar to flip-flops that can be made of wood, rice straw, fabric, lacquered wood, leather, rubber or other Asian materials, the string that holds the foot together with the shoe is called Hanao.

For Womens:
these women’s sandals are often used for ceremonies such as weddings or funerals and are made of vinyl.

For men:
those for men are made with materials that resemble straw, such as polystyrene, with cork soles.

USE:
They are used with traditional Japanese clothes, and are worn with special socks called tabi. There are several Zōri that are not used with the kimono, have a reed sole that resembles the material of tatami mats and are used with work clothes or with Western or casual clothes or with typical Japanese clothing.

Other types of sandals are the Geta which are a hybrid between clogs and flip flops and are footwear with a wooden sole raised by two blocks held on the foot with two elastic bands that divide the big toe and the second toe, the wood is called Dai (support), the two fabric strings are called Hanao and the two dowels under the wooden sole is called Ha (Teeth) which are also made of wood that when they move make a particular noise called Karankoron.

Dai: It can be rectangular or oval which is more feminine, the color can vary from lacquered, natural or painted

Ha: Anche questa parte può variare e possono esserci addirittura tre tasselli, oppure i Tengu-geta un unico tassello al centro.

Hanao: These laces can be of various materials and various colors, the color printed in Japan is very common, it is a sandal that can easily resemble a flip-flop. These sandals are usually used by the Maiko, the Geishas apprentices, who usually wear the Okobo, which are mainly their traditional sandals

FEATURES:
the kimono can be of various sizes and are adapted to the fabric, the kimono is mainly formed by the Tan which is a piece of fabric thirty-five centimeters long and eleven half meters long, for adults, unlike the sumo wrestlers who wore custom-made kimonos. The modern kimonos are sewn and painted / decorated by hand with some techniques in particular that of the Shibori created with the stencil, then there is the Yuzen a type of dye created with rice paste.
In general they are created with silk or brocade, while the modern ones with rayon, cotton, polyester or other synthetic fabrics, but silk is still the most suitable fabric for this clothing, the patterns vary from season to season.

Analisi simbolica di Stranger Things


PARTE 2

ELEVEN

Eleven è una bambina dai poteri paranormali che attraverso i suoi flashback cerca di ricostruire la sua storia, che oltre a lei riguarda molti bambini è nata da una donna di nome Terry che ha volontariamente partecipato agli esperimenti dell’MKULTRA. Dopo un “aborto spontaneo” causato apposta dall’organizzazione, sua madre si convince che è stata rapita dalla CIA, queste donne che servivano l’ organizzazione erano chiamate “schiave” che servono l’MKULTRA, venivano sottoposte a traumi, come ad esempio gli “aborti”, in modo “facilitino la scissione della personalità, i bambini che nascono in questa condizione sono più semplici da programmare perché sono già stati traumatizzati.

Popsugar

Eleven ha dei superpoteri, ma sono la causa purtroppo, di anni di abusi da un gestore che lei chiama “papà” e con il passare degl’anni Eleven riesce a malapena a comunicare ma le rimangono numerosi traumi, ma nonostante tutto ciò Eleven viene considerata un supereroe e da tutti viene soprannominata El che cosi abbreviato significa “Dio”, infatti è l’unica che può combattere combattere con il Demogorgone.

THETA: Le onde THETA sono molto frequenti nei bambini. Questo nome deriva proprio dalle prime lettere dell’alfabeto greco “Alpha, Beta, Delta, ecc…” e dai quattro tipi di onde celebrali le EEG. Eleven “nasce” proprio da questo e che si concentra sulla percezione extrasensoriale ed è un documento sceintifico che ha investito milioni di dollari in questo campo.

Dopo che Eleven uccide il Demogorgone non si sa più nulla di lei e la serie analizza la “differenza” che c’è fra Eleven e Nancy che raffigura come Eleven la “schiava” e Nancy “la ragazza semplice”. Eleven infatti è di fatto uno strumento governativo mentre Nancy è l’esatto contrario una ragazza che vive in un normalissimo quartiere.

ELEVEN E NANCY
Le differenze cominciano quando vengono trovate tutte e due sotto la pioggia che a Eleven non viene data nessuna privacy e niente con cui asciugarsi, essendo vissuta all’organizzazione non le hanno insegnato il significato della privacy, mentre Nancy quando è in piscina e comincia a piovere, ed entra in casa con il suo ragazzo, Steave, che le offre vestiti puliti.

Dopo di che la serie analizza il rapporto che c’è tra Nancy e Steave e Eleven

STEVE E NANCY:
Steave è il classico bullo che manipola le ragazzine, in questo caso Nancy non è come Eleven che è costretta a fare quello che le viene detto, ma in un certo senso nel fare sesso con lui per lei è la “perdita dell’innocenza”, durante queste scene venegono messe in parallelo con la presa di Barb dal Demogorgone, che invece simboleggiano la “schiavizzazione” di una persona come lo è di fatto Eleven.

Dopo di che la serie analizza il rapporto che c’è tra Nancy e Steave e Eleven

STEVE E NANCY:
Steave è il classico bullo che manipola le ragazzine, in questo caso Nancy non è come Eleven che è costretta a fare quello che le viene detto, ma in un certo senso nel fare sesso con lui per lei è la “perdita dell’innocenza”, durante queste scene venegono messe in parallelo con la presa di Barb dal Demogorgone, che invece simboleggiano la “schiavizzazione” di una persona come lo è di fatto Eleven.

(Fonte: https://neovitruvian.com/)

SECOND PART

Eleven is a girl with paranormal powers who through her flashbacks tries to reconstruct her story, which in addition to her concerns many children was born to a woman named Terry who voluntarily participated in the MKULTRA experiments. After a “miscarriage” caused on purpose by the organization, her mother is convinced that she was kidnapped by the CIA, these women who served the organization were called “slaves” who served MKULTRA, were subjected to trauma, such as the “Abortions”, in a way that “facilitate the split of the personality, children born in this condition are easier to program because they have already been traumatized.

Eleven has superpowers, but unfortunately, they are the cause of years of abuse by a manager she calls “dad” and with the passing of the years Eleven can barely communicate but she has many traumas, but despite all this Eleven is considered a superhero and by all is nicknamed El which so abbreviated it means “God”, in fact it is the only one who can fight with the Demogorgon.

THETA: THETA waves are very common in children. This name derives from the first letters of the Greek alphabet “Alpha, Beta, Delta, etc …” and from the four types of brain waves, the EEG. Eleven “was born” from this and which focuses on extrasensory perception and is a scientific document that has invested millions of dollars in this field.

After Eleven kills the Demogorgon, nothing more is known about her and the series analyzes the “difference” between Eleven and Nancy which portrays Eleven as the “slave” and Nancy as “the simple girl”. Eleven is in fact a government tool while Nancy is the exact opposite a girl who lives in a very normal neighborhood.

ELEVEN AND NANCY
The differences begin when both are found in the rain that Eleven is given no privacy and nothing to dry off with, having lived in the organization they have not taught her the meaning of privacy, while Nancy when she is in the pool and it starts to rain , and enters the house with her boyfriend, Steave, who offers her clean clothes.

After which the series analyzes the relationship between Nancy and Steave and Eleven

STEVE AND NANCY:
Steave is the classic bully who manipulates little girls, in this case Nancy is not like Eleven who is forced to do what she is told, but in a sense having sex with him is the “loss of innocence” for her, during these scenes they are put in parallel with the taking of Barb by the Demogorgon, which instead symbolize the “enslavement” of a person as Eleven is in fact.

The end of the stories of Eleven and Nancy are practically identical: Nancy, who throughout the series is thought to have “freed herself” of Steave, but in the end she comes back together, Eleven after the defeat of the Demogorgon no one knows where she ended up, yes thinks she is “dead” or that she is back in the hands of MKULTRA.

Le Ragazze di Wall Street – Business is Business (film 2019)


Hustlers”, in Italia “Le Ragazze di Wall Street – Business is Business” è scritto e diretto Lorene Scafaria, film basato su un articolo della rivista del “The Hustlers Score” scritto dalla giornalista Jessica Pressler. Il film è interpretato principalmente da Jennyfer Lopez, la quale ha avuto critiche positive per le sue performance, Costance Wu, Julia Stile, Lili Reinhart.

TRAMA
Il film racconta di un gruppo di spogliarelliste del Moves, uno stripclub di New York, derubano i commercianti di borsa e amministratori delegati invitandoli a frequantare il loro club accumulando infine le loro carte di credito. Una giornalista del “TheHustler Score”, Jessica Pressler, decide di intervistare due ragazze di loro sulla loro storia.

PERSONAGGI
Ramona Vega/Jennifer Lopez: E’ la spogliarellista più famosa del Moves, ma con la crisi finanziaria del 2007/2008 il locale purtroppo perdette i suoi maggiori clienti, cosi dovette cercarsi un lavoro come commessa in un negozio d’abiti. Purtroppo però il rischio di non poter mantenere la figlia, per la scarsa liquidità, la spinge ad un “gioco” che la porterà ad un amaro finale.

Destiny/Dorothy/Costance Wu: E’ una ragazza semplice che fa la spogliarellista principalmente per mantenersi e per pagari il mutuo alla nonna, una sera demoralizzata delle sue abilità di ballerina, incontra Ramona che si offrirà a prenderla sotto la sua ala e insegnarle i trucchi del mestiere fino a coundurla in una spirale d’illegalità per amore di sua figlia.

Annabelle/Lili Reinhart:E’ una delle spogliarelliste del club Moves, una ragazza ripudiata dai genitori per la scelta di aver voluto fare quel lavoro. Una sera incontra Ramona in camerino che le offre il suo aiuto

PRODUZIONE
Sviluppo:
Per questo film vennero proposti diversi registi tra cui Martin Scorserse e McKey, ma dopo che questi rifiutarono la sceneggiatura la prese Lorene Scafaria. Poco tempo dopo venne confermata Jennyfer Lopez come ruolo principale la quale avrebbe co-prodotto il film. L’attrice per interpretare il suo personaggio avrebbe preso lezioni di pole dance grazie a Johanna Sprakle, ballerina e coreografa. Infine si aggiunsero al cast Costance Wu, Lili Reinhart, Julia Stiles, Lizzo e Usher come comparsa.

Colonna Sonora:
La colonna sonora è formata da varie canzoni di artisti pop e R&B, come Britney Spears, Janet Jackson, Fiona Apple e Lorde e la regista ha spiegato che ogni canzone è stata scelta in base alla sceneggiatura.

SPECIFICHE TECNICHE

Durata: 1 ora e 50 min (110 min)
Colore
Proporzioni: 2.39 : 1
Camera: Obiettivi Panavision Millennium DXL2, Panavision Primo, E-Series e Panaspeed
Laboratorio: EFilm (intermedio digitale)
Formato negativo: Redcode RAW

Processo cinematografico:
Digital Intermediate (4K) (formato master)
Panavision (anamorfico) (formato sorgente) (scena Usher)
Redcode RAW (4K) (5K) (6K) (7K) (8K) (formato sorgente)

Formato film stampato: DCP

Luoghi di riprese: Palisades Center – 1000 Palisades Center Dr, West Nyack, New York, USA, Trading Post, 170 John St, New York City, New York, USA

HUSTLER

“Hustlers”, in Italy “The Girls of Wall Street – Business is Business” is written and directed by Lorene Scafaria, a film based on an article in the magazine of “The Hustlers Score” written by journalist Jessica Pressler. The film is mainly played by Jennyfer Lopez, who received positive reviews for the performances of her, Costance Wu, Julia Stile, Lili Reinhart.

PLOT
The film tells of a group of strippers from Moves, a New York strip club, robbing stock traders and CEOs by inviting them to hang out at their club and eventually accumulating their credit cards. A reporter from TheHustler Score, Jessica Pressler, decides to interview two of their girls about their story.

CHARACTERS
Ramona Vega / Jennifer Lopez: she is the most famous stripper of Moves, but with the financial crisis of 2007/2008 the club unfortunately lost its major customers, so she had to look for a job as a saleswoman in a clothes shop. Unfortunately, however, the risk of not being able to keep her daughter, due to her lack of liquidity, pushes her to a “game” that will lead her to a final bitterness.

Annabelle / Lili Reinhart: She is one of the strippers at the Moves club, a girl who was repudiated by her parents for choosing to do that job. One evening she meets Ramona in the dressing room who offers her help

PRODUCTION
Development:
For this film several directors were proposed including Martin Scorserse and McKey, but after they rejected the script, Lorene Scafaria took it. Shortly thereafter, Jennyfer Lopez was confirmed as the lead role who would co-produce the film. The actress to play her character would have taken pole dance lessons thanks to Johanna Sprakle, dancer and choreographer. Finally, Costance Wu, Lili Reinhart, Julia Stiles, Lizzo and Usher joined the cast as extra.

Soundtrack:
The soundtrack consists of various songs by pop and R&B artists, such as Britney Spears, Janet Jackson, Fiona Apple and Lorde, and the director explained that each song was chosen based on the script.

Technical Specifications

Runtime: 1 hr 50 min (110 min)
Color
Aspect Ratio: 2.39 : 1
Camera: Panavision Millennium DXL2, Panavision Primo, E-Series and Panaspeed Lenses
Laboratory: EFilm (digital intermediate)
Negative Format: Redcode RAW

Cinematographic Process:
Digital Intermediate (4K) (master format)
Panavision (anamorphic) (source format) (Usher scene)
Redcode RAW (4K) (5K) (6K) (7K) (8K) (source format)

Printed Film Format: DCP

Billie Eilish


WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?

In questo spazio voglio introdurre una categoria nuova che mi sta molto a cuore, voglio parlare di musica iniziando da quello che è diventato uno dei miei album preferiti.

Questo è il primo disco di Billie Elish, la quale ha iniziato i lavori il 20 Marzo 2018 e pubblicato il 29 Marzo 2019. il disco è stato premiato ai Grammy Award 2020 come: album dell’anno e miglior album pop vocale, mentre il suo singolo “Bad Guy” a vinto come: registrazione dell’anno e canzone dell’anno

COPERTINA
La foto della copertina è stata scattata Kenneth Capello con il quale aveva già lavorato per il suo EP “Don’t smile at me”. La cantante per la copertina aveva pensato ad ispirarsi agli incubi e ai film dell’orrore in particolare Babadook, la foto della copertina sarebbe stata come una luce che entra nella camera e la cantante indossava delle lenti a contatto completamente bianche in modo da dare un effetto da incubo.

TEMI
Le tematiche del disco parlano di problemi adolescenziali, la salute mentale e il suicidio. La cantanta anche detto in un intervista che è ispirato ai sogni e agli incubi notturni il disco infatti porta il titolo di “DOVE ANDIAMO QUANDO CI SI ADDORMENTA?”.

BRANI SCARTATI
Per questo disco sono state scritte Billie Elish scrisse alcuni brani insieme al fratello che non riusci ad includere

I Don’t know, I just wish i wasn’t breathing: E’ una canzone che doveva essere inserita prima della “Trilogia dell’Addio” di cui è stata composta solo una strofa, ma che alla fine non è stata completata.

6.18.18: E’ una canzone che da un tributo al rapper “XXXTentacion” in riferimento alla sua morte, ma la canzone è stata scartata forse per gli scandali legati al rapper.

Bad Company: Questo brano è stato scartato da lei e suo fratello in quanto non s’incastrava bene con gli altri brani

BRANI

!!!!!!!
Questo strano titolo è la traccia d’apertura del disco dove viene ripetuta la strofa “questo è l’album” insieme a suo fratello.

BAD GUY
E’ un brano pop suonato in chiave di Sol minore a 135 battiti al minuto, il testo si riferisce ad un ragazzo il quale comportandosi lei si afferma più dura di lui e conferma il suo dominio sessuale e sugli uomini, inoltre i critici hanno definito il modo di cantante “mormorio disinvolto e auto ritrattante” e il tema trattato è un sarcasmo alla cattiveria usando frasi ironiche.
Descrive come si sente un ragazzo davanti ad una ragazza, da come si veste e dal suo atteggiamento e lei critica il fatto che si è fatta del male a causa sua e lo rimprovera di non essere mai gentile con lei e lo provoca accusandolo di essere una persona piena d’orgoglio e di non aver paura di niente ma sembra assecondarlo per il momento.
Lo lusinga che è un tipo che potrebbe piacere agli altri e con questo si chiede cosa gli altri penserebbero di lei che lo reputa un cattivo soggetto, ma lei sottolinea che lui sta sottovalutando il suo carattere.

XANNY
Xanny non è altro che il farmaco dello Xanax, Billie Elish ha dichiarato che questa canzone la scritta quando una sera lei e i suoi amici si sono ubriacati in un locale
Inizialmente la cantante descrive quando i suoi amici sono “insopportabili” che sono intossicati e impauriti e l’unica cosa in comune è il posacenere sul tavolo e ormai sono instabili, sono nelle loro fantasie e che tentavano di darle dello xanax per riprendersi mentre uno di loro la stava portando a casa.
Poi alla mattina nessuno al coraggio di alzarsi dal letto e hanno la testa che gli fa troppo male per chiederle scusa e oltretutto non imparano dei loro errori e danno la colpa alle circostanze. Nella canzone li accusa di approfittarsi di lei tentando di baciarla, quando fanno una “pausa” dalla loro sbornia e fumano una sigaretta che tentano di baciarla.

YOU SHOULD SEE ME IN A CROWN
Il titolo di questa canzone s’ispira ad una puntata della serie di BBC di Sherlock, la puntata è intitolata “”The Reichenbach fall” dove il perfido Moriarty dice la frase “You honey…you should see me in a crown”.
La canzone racconta di una ragazza che si è innamorata si un ragazzo dagli occhi blu che sta in qualche modo approfittando di lei, ma lei lo invita ad immaginarla vederla dominare la città con le esatte parole del titolo della canzone “vorrei che mi vedessi con una corona in testa” in silenzio e incita a guardarla mentre sporca una parete di sangue e che le piace sentire nel modo in cui urla e non sa se è meglio vivere o morire che stare con questa persona e continuando a fargli i complimenti pensando che possa “controllarla” e ancora lo incoraggia a “vederla” con uncorona intesta”

ALL THE GOOD GIRLS GO TO HELL
Questa canzone è una di quelle che ha delle musicalità diverse dalle altre rappresentato dalla presenza del pianoforte e il testo racconta di un idea di un dialogo fra Dio e il Diavolo che si chiedono cosa gli esseri umani ci fanno sulla terra.
La cantante apre la canzone cominciando con il pensiero di Lucifero e racconta come potrebbe essere l’inferno che dei Cancelli Perlati sembrano una staccionata che una volta che ci sei dentro ti rimangono gli amici, ma non puoi più vederli e che ora è venuto il suo momento ignoralo
Dalla seconda parte inizia quella di Dio, è racconta che anche lui ha i suoi nemici e quando si alzeranno tutti allora il paradiso verrà oscurato e LEI vorrà il Diavolo dalla sua parte per essere più forte.
E si rivolge ad una persona che glie è amica solo perchè ha i soldi e le dice che sia il diavolo che Dio non li salveranno perchè già si chiedono perchè sono sulla terra e perchè lo stanno salvando.

WISH YOU WERE GAY
Questa canzone la cantate la scrisse ispirandosi ad una cotta che prese a 14 anni per un ragazzo che non la ricambiava e in quel momento ha sperato fosse omosessuale, infatti infine fece coming out.
La prima strofa inizia con dire a questo ragazzo che non lo lascerà mai andare e hanno passato 4 giorni insieme e sembrava che non finissero mai e scopre che non la ricambia e questo la fa soffrire e cosi vorrebbe omosessuale. E questo suo mancanza d’interesse la ferì nel suo orgoglio.

WHEN THE PARTY’S OVER è una ballata di piano e racconta di quando O’connel, il suo produttore, aveva lasciato la casa della sua ragazza senza motivo

8 Questa canzone è stata pensata come una ninna nanna

BURY A FRIEND
Questa canzone è stata ispirazione per l’album e “affronta” il caso dell’amico immaginario, infatti la canzone inizia con la strofa con svariate domande come “Cosa ci fai qui?, Cosa sai?” ecc…e alla fine conclude la strofa con la frase che è il titolo dell’album “WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?

Dalla seconda strofa lo invita a spiegarle cosa sta facendo e cosa voglia da lei visto che la sta ispirando a scrivere questo album.

Queste tre canzoni sono in certo modo collegate tra loro dal sentimento dell’addio, ma sono tutti e tre con sonorità diverse:

LISTEN BEFORE I GO
dal suono del pianoforte e dalle influenze jazz ed è stata scritta dalla cantante dal punto di vista di un suicidio con vari rumori di strada che creano la classica atmosfera.

I LOVE YOU
Questa canzone è stata paragonata ad Halleluya di Leoard C.

GOODBYE
E’ l’ultima traccia dell’album e se ci facciamo caso contiene alcuni titoli delle canzoni precedenti

WHEN WE ALL FALL ASLEEP WHERE DO WE GO?

In this space I want to introduce a new category that is very close to my heart, I want to talk about music starting with what has become one of my favorite albums.

This is the first album by Billie Elish, which began work on March 20, 2018 and released on March 29, 2019. The album was awarded a Grammy Award 2020 as: album of the year and best vocal pop album, while her single “Bad Guy” won as: recording of the year and song of the year

COVER
The cover photo was taken by Kenneth Capello with whom he had already worked on his EP “Don’t smile at me”. The singer for the cover had thought to be inspired by nightmares and horror films in particular Babadook, the cover photo would have been like a light entering the room and the singer wore completely white contact lenses in order to give an effect nightmare.

THEMES
the themes of the album are about adolescent problems, mental health and suicide. The singer also said in an interview that it is inspired by dreams and nightmares the disc in fact bears the title of “WHERE DO WE GO WHEN YOU FALL ASLEEP?”.

DISCARDED SONGS
For this record they were written Billie Elish wrote some songs together with her brother that he could not include

I Don’t know, I just wish i wasn’t breathing: It is a song that had to be inserted before the “Farewell Trilogy” of which only one verse was composed, but which in the end was not completed.

6.18.18: It is a song that gives a tribute to the rapper “XXXTentacion” in reference to his death, but the song was discarded perhaps due to the scandals related to the rapper.

Bad Company: This song was discarded by her and her brother as it did not fit well with the other songs.

TRACKS

!!!!!!!
This strange title is the opening track of the album where the verse “this is the album” is repeated with her brother.

BAD GUY
It is a pop song played in the key of G minor at 135 beats per minute, the text refers to a boy who, behaving she affirms himself tougher than him and confirms his sexual domination and over men, moreover the critics have defined the singer’s way of “casual and self-retracting murmur” and the subject matter is a sarcasm of malice using ironic phrases.
It describes how a guy feels in front of a girl, how he dresses and his attitude and she criticizes the fact that she got hurt because of him and scolds him for never being nice to her and provokes him by accusing him of being a person full of pride and not afraid of anything but seems to indulge him for the moment.
He flatters him that he’s a guy who might like others and with that he wonders what others
they would think of her considering him a bad guy, but she points out that he is underestimating her character.

XANNY
Xanny is nothing more than the drug of Xanax, Billie elish said that this song was written when one night she and her friends got drunk in a club
Initially the singer describes when her friends are “unbearable” that they are intoxicated and scared and the only thing in common is the ashtray on the table and they are now unstable, they are in their fantasies and that they tried to give her some xanax to recover while one of they was taking her home.
Then in the morning no one has the courage to get out of bed and their head hurts too much to apologize and moreover they don’t learn about their mistakes and blame the circumstances. In her song she accuses them of taking advantage of her by trying to kiss her, when they take a “break” from their hangover and smoke a cigarette they try to kiss her.

YOU SHOULD SEE ME IN A CROWN
the title of this song is inspired by an episode of the BBC series of Sherlock, the episode is entitled “” The Reichenbach fall “where the evil Moriarty says the phrase” You honey … you should see me in a crown “.
The song tells of a girl who fell in love with a blue-eyed boy who is somehow taking advantage of her, but she invites him to imagine her dominating the city with the exact words of the song title “I wish you could see me with a crown in the head “in silence and urges to watch her while she dirties a wall of blood and that she likes to hear in the way she screams and does not know if it is better to live or die than being with this person and continuing to compliment him thinking that he may” check it “and still encourages him to” see it “with a crown on his head”

ALL THE GOOD GIRLS GO TO HELL
This song is one of those that has different musicality from the others represented by the presence of the piano and the text tells of an idea of a dialogue between God and the Devil who wonder what human beings are doing on earth.
The singer opens the song starting with the thought of Lucifer and tells how hell could it be that the Pearly Gates look like a fence that once you are inside you remain friends, but you can no longer see them and that now his moment ignore it
From the second part begins that of God, it tells that he too has his enemies and when they all rise then heaven will be darkened and SHE will want the Devil on his side to be stronger.
And she turns to a person who is her friend only because she has the money and tells her that both the devil and God will not save them because they already wonder why they are on earth and why they are saving him.

WISH YOU WERE GAY
She wrote this song inspired by a crush she took at 14 for a boy who didn’t love her back and at that moment she hoped she was homosexual, in fact she finally came out.
The first verse starts by telling this guy that he will never let him go and they spent 4 days together and it seemed like they never end and she finds out that he doesn’t love her back and it hurts her and so she wants homosexual. And this lack of interest in her hurt her pride.

WHEN THE PARTY’S OVER: is a piano ballad about when O’connel, his producer, left his girlfriend’s house for no reason

8: This song was meant as a lullaby

BURY A FRIEND
This song was the inspiration for the album and “faces” the case of the imaginary friend, in fact the song begins with the verse with various questions like “What are you doing here? etc … and at the end he concludes the verse with the phrase which is the title of the album “WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?
From the second verse he invites him to explain to her what he is doing with her and what he wants from her as he is inspiring her to write this album.

These three songs are in a certain way connected to each other by the feeling of goodbye, but they are all three with different sounds

LISTEN BEFORE I GO
from the piano sound and jazz influences and was written by the singer from the point of view of a suicide with various street noises creating the classic atmosphere.

I LOVE YOU
This song has been compared to Leoard C’s Halleluya.

GOODBYE
It is the last track of the album and if we notice it contains some titles of the previous songs

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Ultimate Precure Orchestra!!

Blogging Precure, Singing Precure, Living Precure

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: